Riso giallo
Riso giallo

Per il brodo
• 300 g cosce di gallina
• 300 g biancostato di vitellone
• 300 g sedano, carote e cipolle tagliati a pezzi
• 3 foglie di alloro
• 3 l acqua fredda
• 10 g sale grosso





 

Per il riso giallo
• 320 g riso Carnaroli
• 100 g cipolla tagliata fine
• 40 g olio e.v. d’oliva
• 150 ml vino bianco secco
• 50 g burro
• 50 g Grana Padano grattugiato
• 1 g sale fino
• stimmi di zafferano







 

Per il brodo

Aggiungere all’acqua le cosce di gallina, il biancostato, il sedano, le carote, le cipolle e le foglie di alloro; portare a bollore e cuocere a fuoco basso per 1 ora, infine salare.

 

Per il riso giallo

Stufare la cipolla con l’olio extra vergine d’oliva per 5 minuti e aggiungere il riso. Tostare per 2 minuti, poi bagnare con il vino bianco e farlo evaporare; aggiungere lo zafferano e continuare la cottura con il brodo. Togliere dal fuoco e mantecare con il burro e il Grana, quindi regolare di sale.

 

Per la finitura
• 100 g fegatini di pollo puliti e tagliati a pezzi
• 100 g cuori di pollo puliti e tagliati a pezzi
• 50 g cipolla tagliata fine
• 100 ml vino bianco secco
• 5 g salvia e rosmarino tagliati fini
• 1 g sale fino
• 20 g olio e.v. d’oliva
• scorza di 1 limone grattugiata







 

Per la finitura

Stufare la cipolla con l’olio extra vergine d’oliva, bagnare con il vino bianco e aggiungere subito i fegatini e i cuori; cuocere con il coperchio per 10 minuti a fuoco medio. A fine cottura, insaporire con salvia e rosmarino e salare. Servire il riso giallo in una fondina e terminare con i fegatini, il cuore e la scorza di limone.

 

Nota:

Da qualche anno a questa parte la mamma Luigia ha abolito il soffritto prendendo spunto dalla ricetta dello chef.

 

Vino da abbinare

Cabochon Fuoriserie
Franciacorta iconico della cantina Monte Rossa, è un blend di Chardonnay (70%) e Pinot Nero (30%), con perlage persistente, sentori di wiwi e frutti esotici e sensazioni che dal floreale virano al balsamico. 
53 euro