Pierantonio Rocchetti, l’alta cucina non sopravvive: si reinventa