Fusilli e bresaola, un ottimo piatto freddo
Fusilli e bresaola, un ottimo piatto freddo

Roma, 14 maggio 2020 - Niente assembramenti, mascherine se c’è gente in giro, niente grigliate all’aperto o feste. Ma prima o poi nelle riaperture post Coronavirus si potrà anche ritagliarsi lo spazio per un pic-nic, uno spuntino in famiglia che piacerà soprattutto ai bambini e agli adolescenti che sono stati a lungo in quarantena.

Spuntino, ma come e con che cosa? I contenitori (e le stoviglie) usa e getta sono molto pratici, ma ciascuno si regolerà secondo i propri gusti e le proprie abitudini. L’importante è che il pranzetto sia facile da consumare, sostanzioso ma che non appesantisca (molti di noi in questi mesi hanno preso un po’ di peso in più), e che sia gustoso. Quindi bene un piatto unico magari accompagnato da formaggio e seguito dalla frutta.

Riscopriamo classici ultimamente trascurati come l’insalata di pasta o quella di riso. Questi piatti facili da preparare e da trasportare si rivelano anche ottimi per la “schiscetta”, ovvero la pausa pranzo al lavoro. Chi ha ripreso l’attività lavorativa forse trova comodo portarsi da casa il pranzo, e questi cibi ben si prestano: si mangia in modo sano ed equilibrato, si risparmia a livello economico, e si possono organizzare delle brevi camminate prima di rientrare in ufficio e riprendere a lavorare.Ecco quindi proposte coi carboidrati che rappresentano una fonte di energia fondamentale; con la bresaola, che ha una percentuale di grassi attorno al 2 per cento ed è un’ottima fonte di proteine, con le prugne secche della California (ottime anche per chi, a causa della sedentarietà, ha problemi intestinali).  

1 - Fusilli con Bresaola della Valtellina IGP, Valtellina Casera DOP, noci e rucola.

Questo è un piatto unico sostanzioso, digeribile ed equilibrato con carboidrati, proteine (niente fritti, niente eccesso di grassi) e il tocco fresco della rucola. 

Ingredienti per 4 persone:

320 g di fusilli (o altra pasta corta)

100 g di Bresaola della Valtellina IGP

1 mazzetto di rucola

60 g di Valtellina Casera DOP stagionato in scaglie

 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva

8 gherigli di noci

pepe nero q.b. 

Preparazione

Cuocere la pasta in abbondante acqua bollente salata per il tempo indicato sulla confezione. Nel frattempo, tagliare la Bresaola a listarelle. Scolare la pasta al dente e passarla sotto acqua fredda per arrestare la cottura e sgocciolarla molto bene. Unire le listarelle di Bresaola, la rucola spezzettata con le mani, il formaggio e i gherigli di noci rotti grossolanamente. Condire con un filo d’olio e pepe macinato al momento. Lasciare insaporire in frigorifero per almeno mezz’ora, prima di mettere il tutto nel contenitore da pic- nic. 

Classica e versatile insalata di riso. 

Un po’ trascurata negli ultimi anni, l’insalata di riso è un classico per i pic-nic. Questa proposta con zucchine, formaggio e prosciutto cotto è un piatto unico anche versatile: si può sostituire il prosciutto cotto con cubetti di petto di pollo, o si può eliminare la carne aumentando le verdure, aggiungendo pomodorini, cipolline in agrodolce, olive.

Ingredienti per 4 persone 

380 g di riso 

4 zucchine medie

1 cipolla bianca

1 goccio di vino bianco

150 gr. di formaggio Emmenthal

150 gr. di prosciutto cotto a piccoli cubetti

sale e pepe q.b.

olio extravergine di oliva q.b. 

Preparazione

 Prendete le zucchine, lavatele, tagliatele a pezzettini. Tagliate la cipolla a listarelle e fatela imbiondire in padella con due cucchiai di olio evo, sfumare con il vino bianco. Aggiungete le zucchine a pezzetti e cuocete per circa 10 minuti, o comunque fino a quando saranno cotte e croccanti, aggiustando di sale e pepe.Nel frattempo cuocete il riso rispettando i tempi di cottura scritti sulla confezione. Quando il riso sarà pronto, scolatelo e conditelo con un filo di olio extravergine, poi aggiungete le zucchine, l’Emmental e il prosciutto cotto tutti a cubetti. A questo punto a piacere si possono aggiungere capperi, olive, pomodorini.

Tortino con le prugne della California, le patate e le cipolle 

A volte sottovalutate, le prugne secche sono in realtà preziose. “Le prugne disidratate rappresentano un’utile risorsa per gli sportivi, grazie alle loro caratteristiche nutrizionali. Hanno un alto contenuto di vitamina K, che sostiene il regolare mantenimento delle ossa. Sono una fonte vitamina B6, che contribuisce al normale metabolismo di proteine e glicogeno, supporta la funzione del sistema immunitario e aiuta a sentirsi meno stanchi. Sono ad alto contenuto di potassio, che favorisce il funzionamento muscolare, supporta la regolare pressione sanguigna e il funzionamento del sistema nervoso; sono una fonte dir ame, che ha un ruolo nel proteggere le cellule dai danni ossidativi che lo sforzo fisico può provocare.” Afferma AnnamariaAcquaviva - dietista e nutrizionista del California Prune Board in Italia  I

Ingredienti per 4 persone

6 Prugne della California

5 uova

3 patate

1 cipolla

olio extravergine d’oliva, sale e pepe q.b.

Preparazione

Pelate le patate e tagliatele a rondelle di circa mezzo centimetro. Scaldate una padella con un generoso giro d’olio, unitevi le patate e fate rosolare per un minuto, poi coprite con un coperchio e lasciate cuocere. Scegliete una padella sufficientemente grande per la cottura del tortino, che dovrà essere alto circa 3-4 centimetri. Intanto affettate finemente la cipolla e unitela alle patate. Coprite e lasciate cuocere fino a quando le patate saranno ben cotte, ma compatte, rigirandole di tanto in tanto.  A  parte sbattete le uova, regolate di sale e pepe e amalgamate il tutto. Tagliate in 4 pezzi le Prugne della California e unitele al composto di uova. Quando le patate saranno cotte scolate l’olio in eccesso e unite le uova in padella. Mescolate delicatamente in modo da distribuire bene le Prugne della California, livellate e fate cuocere a fiamma bassa coprendo la padella con un coperchio. Quando il tortino si sarà rappreso giratelo dall’altro lato e fatelo cuocere ancora per un paio di minuti fino a doratura. Una volta pronto spostate il tortino su un piatto e tagliatelo a cubetti in modo da poterlo portare in gita o in ufficio. 

Polpette di verdura leggere

Ecco un altro classico dei pic-nic “di una volta”: la polpetta. Queste sono di verdura, e possono essere preparate anche con avanzi di verdura, quindi con bietole, spinaci, erbette di campo. Non sono fritte ma al forno, quindi più leggere 

Ingredienti per 4 persone:

2 carote

2 patate

2  zucchine grandi

1 spicchio di aglio

2 uova

4 cucchiai di parmigiano o grana, grattugiato

un po’ di basilico fresco

pangrattato q.b.

sale, pepe, noce moscata q.b. 

Preparazione

Saltate in padella con un po’ di olio evo le zucchine tagliate a tocchetti, insieme all’aglio che poi toglierete.  Nel frattempo lessate patate e carote, e una volta cotte pelatele e tagliatele a pezzetti. Cotte tutte le verdure, unitele in un tegame, mescolatele, aggiustate di sale, di pepe, di noce moscata, quindi unite il formaggio grattugiato, le uova sbattute, il basilico spezzettato Impastate, poi tagliate con un coltello il più finemente possibile il tutto, (si può anche frullare nel mixer ma di solito l’impasto tende ad essere liquido), deve essere abbastanza solido, sennò aggiungete un po’ di pangrattato. Formate le polpette, panatele passandole prima nell' uovo sbattuto poi nel pangrattato, mettetele su una teglia rivestita di carta forno.Cuocetele in forno caldo a 200° per circa 30 minuti e fatele dorare sotto al grill per altri 5 minuti. Ottime da mangiare a temperatura ambiente. 

In uno spuntino all’aperto, o in ufficio, poteva mancare qualcosa di dolce e di energetico? Ecco allora le barrette al miele di Sulla, dal delicato aroma floreale, proposte dalla food blogger Alice Targia

Barrette con frutta secca senza cottura 

Ingredienti

120 g fiocchi d’avena

60 gr. di frutta essiccata mista ( bacche di goji, mirtilli rossi)

60 gr. di semi ( zucca, girasole, sesamo)

4 cucchiai di miele

2cucchiai di olio di cocco

1pizzico di sale  

Preparazione 

In una ciotola mettete la frutta secca con i fiocchi d’avena e un pizzico di sale.Scaldate al microonde il miele e l’olio di cocco per circa un minuto alla massima intensità.Versate il miele nella ciotola con la frutta secca e amalgamate.Trasferite il composto su una teglia foderata con cartaforno e distribuitelo con una spatola in modo uniforme.Coprite la teglia con la pellicola, lasciate riposare infrigo per una notte e trascorso il tempo ricavate le barrette con un coltello inumidito. E le barrette sono pronte per lo spuntino.

gloriaciabattoni@gmail.com

--