Con il sostegno di:

Panorami doc lungo il Basento

Cento chilometri mozzafiato da Potenza fino a Metaponto, una delle località balneari più importanti della costa ionica

Maratea, Golfo di Policastro, Basilicata

La Basentana sono circa cento chilometri di asfalto che corrono lungo il tracciato del fiume Basento, in Basilicata, e da Potenza, il capoluogo regionale, conducono fino a Metaponto, una delle più importanti località balneari di tutta la costa ionica. Ma affrontare questa lingua d’asfalto è di per sé un viaggio nel viaggio: costruita negli anni Sessanta del Novecento, questa statale attraversa la Basilicata da nord a sud e ha dato un impulso significativo all’intera economia lucana, compresa quella legata al turismo.

Nel tratto della provincia di Potenza il viaggiatore, attraversando le numerose galleria che “bucano” la montagna percepisce la sua discesa verso il mare: un ondulato saliscendi che proietta l’immaginazione verso paesaggi dell’America profonda visti nei film a stelle e strisce. è lungo questa strada che si incontra il parco regionale di Gallipoli Cognato, nelle piccole Dolomiti lucane, dove sorgono borghi di una bellezza struggente ancora non adeguatamente conosciuti. Tra questi certamente Accettura, dove ha sede proprio il parco istituito nel 1997 e che è forse il più famoso: un piccolo paese circondato dal verde, in provincia di Matera, scrigno di tradizioni e ricchezze naturali. Deve il suo nome al rito “Il Maggio di Accettura”, che coincide con i festeggiamenti in onore del patrono, San Giuliano, uno dei riti arborei più antichi e caratteristici che ogni anno si ripetono in Basilicata, capaci di coinvolgere le comunità locali ma anche curiosi, appassionati e studiosi di questi eventi legati alla fertilità della terra.

Le Dolomiti Lucane ci presentano anche Castelmazzano, inserito tra i Borghi più belli d’Italia, con le montagne lucane a fare da quinta naturale per panorami mozzafiato e foto ricordo indimenticabili: per i più temerari è qui che si può provare il brivido de ‘Il volo dell’angelo’. Infine, lasciandosi alle spalle Matera, i suoi Sassi, la Basentana si tuffa in mare a Metaponto, in uno dei luoghi più belli non solo d’Italia, ma di tutto il Mediterraneo. Questa statale regala cento chilometri di natura, storia e relax che valgono il prezzo del pieno di benzina.

 

METAPONTO

Sabbia d’oro e mare cristallino

Spiaggia di Metaponto, Basilicata

Metaponto, la latino Metapontum, la località tra i due fiumi (i Bradano e il Basento), è una delle mete più ambite della Basilicata, che qui si lascia alle spalle strade tortuose e paesaggi brulli e incontra la macchia mediterranea e le pinete che si specchiano nello Ionio. La sua storia ci racconta la ‘capitale’ della Magna Grecia e il presente ci offre una vacanza tra relax e natura: nella Riserva di Metaponto, 240 ettari di costa, non di rado si può avvistare la tartaruga marina Caretta caretta e le sabbie dorate bagnate da acque cristalline sono ideali per bagni indimenticabili.

 

VOLTURE

I laghi di Monticchio

 

Lago di Montecchio, Basilicata

I laghi di Monticchio, nel suggestivo scenario del Vulture, sorgono proprio al posto del cratere del vulcano ormai spento e nei loro specchi d’acqua si riflette la splendida Abbazia benedettina di San Michele, mentre solo qui galleggiano i fiori della ninfea alba. Scenari naturali unici al mondo: l’abbazia ospita anche il museo di storia naturale del Vulture che propone sette tappe di un percorso dalla preistoria ai giorni nostri.

 

 

MATERA

La città dei Sassi è un presepe tra pitture rupestri e tradizione

 

Sassi di Matera, Basilicata

Visitare la Basilicata significa scoprire Matera, sito Unesco, grazie ai Sassi e al Parco delle Chiese Rupestri, considerate, giustamente Patrimonio dell’Umanità e capitale europea della cultura nel 2019. La città è un’autentica Natività: di giorno la luce del sole che illumina e riscalda le case rende questi edifici del tutto simili alle costruzioni palestinesi, la terra natia di Gesù, ma di notte le fiammelle che punteggiano la zona trasformano la città vecchia in un vero e proprio presepe. Le chiese rupestri sono più di 150 e, poco lontano dal centro, merita una vista la Cripta del Peccato Originale, nota anche come la “Cappella Sistina” della pittura parietale rupestre.

 

GOLFO DI POLICASTRO

Splendida Maratea

Altra costa, stessi sogni. Maratea è un gioiello prezioso, incastonato nel Golfo di Policastro e affacciata sul Mar Tirreno. Scogliere rocciose che circondano splendide spiagge ad Acquafredda, Cersuta, Fiumicello. E ancora la Spiaggia Nera, le Secche, Castrocucco. Trentadue chilometri di litorale, con scogli e isolotti in mezzo al mare, intervallato da pareti rocciose alte e ripide che disegnano calette mozzafiato.