Natale nella città dell’amore: Verona, cosa fare e vedere


Una città dall’anima antica, dal centro storico che si sviluppa lungo il fiume Adige che come accade solitamente in quelle città attraversate da un corso d’acqua, la rende ancora più particolare, piena di monumenti – alcuni simbolo – di cultura e arte.

Un Natale a Verona, città del Veneto famosa per le vicende travagliate di Giulietta e Romeo, è l’occasione per visitare la città dell’amore addobbata a festa. Perché a dicembre il centro storico si illumina, le piazze principali si animano con i mercatini e l’arena, tra i monumenti imperdibili, diventa teatro di una mostra internazionale di presepi che arrivano da tutto il mondo. Basta passeggiare in centro seguendo un itinerario tra luoghi famosi e posti meno noti per poter vivere la magia del Natale. Si può partire da piazza Erbe, la più antica della città, per alcuni tra le più amate al mondo, dove tra edifici signorili, torri e alcuni luoghi simbolo – come il palazzo della Ragione o del Comune, la duecentesca Casa dei Giudici, le colonne antica e di San Marco – cisi può sedere in un caffè per una colazione o merenda prima di accedere in una delle zone dedicate ai mercatini di Natale: piazza dei Signori. Nelle casette in legno realizzate in collaborazione con il Christkindlmarkt di Norimberga, oltre 100 espositori, fino al 26 dicembre propongono prodotti tipici, artigianali, addobbi e specialità gastronomiche in tema natalizio. Da lì la passeggiata incentro può continuare passando magari davanti alla casa di Giulietta e Romeo, sempre molto affollata durante i periodi più gettonati (il consiglio è di vistarla in un giorno in settimana per evitare di rimanere in coda per ora) e arrivare fino al ponte della Vittoria. Dalì basta girare lo sguardo per avere, ancore più bello illuminato in serata, l’immagine di Castelvecchio.

Il fortino medievale, tra i simboli della città e oggi sede del museo cittadino, sul ponte Scaligero ospita altri banchi dei mercatini. La camminata, piacevole tra tutta questa bellezza e storia, prosegue tra negozi di grandi firme e piccole botteghe, fino a raggiungere il grande monumento che racconta Verona, città patrimonio dell’Unesco, in tutto il mondo: l’arena. E’ lì, in piazza Bra, che sotto Natale potete ammirar i presepi. Ormai è una tradizione resa possibile grazie alla Fondazione Verona per l’Arena, l’esposizione di opere ispirate al tema della natività provenienti da musei, collezioni e artisti presepisti di tutto il mondo, permette ai visitatori di fare un viaggio nel viaggio. Ben quattrocento riproduzioni – numero che ha fatto entrare l’evento nel Guiness dei primati così come la grande stalla cometa ideata da Alfredo Troisi e progettata da Rinaldo Olivieri per essere la più grande archiscultura del mondo –suscitano emozione. A Natale Verona, città dell’amore e della lirica, è il posto ideali per grandi e piccoli. Oltre al centro storico poi altri luoghi ricordano le favole. Come il colle San Pietro che si raggiunge grazie alla funicolare, un punto panoramico con una vista tra le più suggestive e romantiche della città.