Meraviglia della natura

Il must della vacanza al mare Santa Margherita di Pula tra pinete e acqua cristallina Flamingo, relax da sogno

Santa Margherita di Pula è imprescindibile per una vacanza al mare della Sardegna. Sulla lunga lingua di spiaggia a ovest di Cagliari, poco oltre la simpatica Pula, un punto di riferimento è il Flamingo. “Perché venire qui? Le nostre ricette sono molte, ma relax e accoglienza sono ai primi posti per soddisfare la nostra clientela”. Mario Concas, direttore dell’hotel quattro stelle che guarda in faccia il mare, non ha dubbi e ritiene che i prossimi mesi saranno quelli della riscossa. “Non sarà un’estate come quella 2019, ma ci saremo vicini – dice –; gli italiani vengono e si sta muovendo anche il mercato europeo, quello tedesco e quello inglese, che sono i nostri punti di riferimento, ma in genere le richieste vengono anche da altrove”. Una storia di cinquant’anni, un must della costa meridionale sarda, con la pineta che difende la tranquillità del luogo e un clima sempre gradevole. A soddisfare la clientela, ci sono i servizi oltre alla gradevolezza delle camere e delle suites (queste con vista mare): due ristoranti, due piscine, una spiaggia privata, un centro benessere spa e massaggi. E poi l’animazione adatta a tutti, perfetta per famiglie con bambini e ragazzi. Mai invadente e rispettosa degli spazi di tutti gli ospiti dell’hotel, con un team di animazione selezionato ogni anno per garantire il massimo divertimento per gli ospiti.

 

LA COSTA SUD

Sardegna impervia e strabiliante

Una costa che comincia con la lunga spiaggia di Chia, poi con le rocce intervallate da altre spiagge e che arriva fino all’istmo di Is Loddis che porta a Sant’Antioco.

Lungo la litoranea, o attraverso la più veloce statale Sulcitana, si può ammirare una Sardegna impervia, ma strabiliante. Da Capo Teulada a Porto Pino, dalla Tuerredda a Porto Botte è un susseguirsi di meraviglie della natura e del lavoro dell’uomo, che qui dai tempi più remoti ha lavorato il ferro scavando miniere che rimangono come testimonianza di un popolo tenace e resiliente. Minatori e pescatori, la bellezza di questa isola sta anche nella sua diversità ma allo stesso tempo nella voglia di condividere gioie e tragedie passate con tutti.