Con il sostegno di:

La Spagna è il primo paese in Europa a vietare il fumo in spiaggia

Una multa di 2.000 euro è prevista per chiunque sarà sorpreso a violare la legge approvata lo scorso 23 dicembre

la-spagna-e-il-primo-paese-in-europa-a-vietare-il-fumo-in-spiaggia

In tutte le spiagge spagnole, dallo scorso 23 dicembre, è vietato fumare. Lo ha reso noto il governo dello Stato iberico, in prima linea nella battaglia contro l’inquinamento. Con questo provvedimento la Spagna diventa ufficialmente il primo Paese europeo a rendere il divieto di fumare in spiaggia valido su tutto il territorio nazionale. Chi non rispetta la nuova disposizione rischia 2.000 euro di multa.

 

Stop al fumo nelle spiagge spagnole

La nuova legge, approvata lo scorso 23 dicembre, è arrivata dopo un’iniziativa popolare che chiedeva al governo spagnolo di intervenire per arginare l’inquinamento sulle coste. La raccolta di 283.000 firme in una petizione è stata quindi significativa e ha condotto al provvedimento nazionale.

Fino ad ora il divieto di fumo in spiaggia esisteva soltanto in alcune zone dello Stato spagnolo: a Barcellona e nell’arcipelago delle isole Canarie. Si trattava di misure straordinarie, rese necessarie nelle località costiere turistiche e, quindi, maggiormente frequentate, che risentivano in maniera particolare dell’inquinamento dovuto anche ai mozziconi di sigaretta. Secondo uno studio reso noto dall’European Environment Agency le sigarette sono infatti tra gli elementi che inquinano maggiormente le spiagge: non solo contaminano gli ecosistemi ma rischiano di essere ingeriti dalla fauna marina con danni irreparabili all’ecosistema. Ora il provvedimento è diventato valido su scala nazionale e non rispettarlo comporta una pena pari a 2.000 euro di multa.

 

Gli altri Stati europei

Anche altri Stati hanno adottato delle misure simili ma, fino ad ora, restano provvedimenti riferiti ad alcune zone specifiche del Paese. In Italia, ad esempio, il divieto di fumare in spiaggia è valido solo sulle coste sarde; in Francia solo nelle località della Costa Azzurra e in Corsica.

Quello che riguarda le spiagge non è però l’unico divieto rispetto al fumo, in Spagna. Soprattutto a causa dell’emergenza sanitaria dovuta al Covid-19, il Governo ha infatti deciso di applicare misure simili in alcune particolari circostanze. È, ad esempio, vietato fumare all’aperto negli spazi pubblici se la distanza che si può garantire tra le persone non è almeno di 6 piedi (che equivalgono pressappoco a 2 metri). In Galizia, la regione nord-occidentale della Spagna, la misura è ancora più severa: non è infatti consentito fumare per la strada e neppure nei bar o nei ristoranti.