Le app per smartphone per aiutare a superare li jet lag
Le app per smartphone per aiutare a superare li jet lag

Il jet lag è una delle conseguenze più fastidiose quando si viaggia in aereo. Per combatterlo ci sono diverse strategie e non mancano le app che aiutano a combattere le fatiche legate al cambiamento di fuso orario, aggravate dalla lunghezza del volo. A queste se ne aggiunge una ideata da un team di sviluppatori in collaborazione con la Nasa, che di voli se ne intende. Si chiama Timeshifter – The Jet Lag App e si basa sulle ultime ricerche delle neuroscienze nel campo del sonno e dei ritmi vitali.
 

Come funziona la app Timeshifter

La app di Timeshifter, disponibile sia per iOS che Android, si presenta con una certa ambizione: sul sito si legge "jet lag is history", una cosa ormai del passato che non ci tocca più. È stata sviluppata da un gruppo di cui fanno parte un professore della Harvard Medical School (Steven Lockley), esperto di ritmi circadiani, sonno e jet lag, che ha utilizzato i suoi studi condotti con la Nasa e i piloti di Formula 1. La sua soluzione applica una tecnologia impiegata nel campo dell'astronautica e dai professionisti della velocità. Chi la usa può così creare i propri piani strategici personalizzati in base all'itinerario di volo e alle abitudini del sonno.

Lo scopo di Timeshifter è aiutare il viaggiatore a spostare l'orologio biologico per adattarsi al volo. Entrando nella app si notano opzioni come la possibilità di organizzare impostazioni pre-viaggio, o di scoprire quali sono le indicazioni sull'uso della melatonina. O ancora si trovano suggerimenti che sembrerebbero controintuitivi, come quello di non dormire su un volo a lungo raggio. Poi ci sono altre norme formulate in base alle impostazioni che inserisci, come guardare una luce intensa o evitare la caffeina, che variano in base al fuso orario e alle fasce orarie in cui stai volando.