Itinerario a New York nelle location dei film

Ristoranti, locali, negozi, musei, alberghi, strade e giardini: ecco un itinerario neyworkese fra le location che hanno fatto da sfondo a 10 celebri film

itinerario-a-new-york-nelle-location-dei-film

Da sempre New York City è lo scenario perfetto per il cinema. Lungo le strade e i locali della Grande Mela hanno trovato posto thriller, avventure di supereroi, commedie divertenti, storie d’amore romantiche e alcune tra le pellicole che sono diventate pietre miliari del cinema internazionale. Ecco un itinerario in 10 tappe da fare in una giornata per visitare alcune delle location più famose dei film girati a New York.

 

1. Tiffany e co. (Colazione da Tiffany, 1962)

La prima tappa dell’itinerario a tema cinema per le strade di New York, non può che partire dal 727 di 5th Avenue, all’incrocio con la 57esima strada, dove si trova il celeberrimo negozio di Tiffany e co. Chiunque si trovi qui, passeggiando davanti a questa vetrina riesce infatti a immedesimarsi, anche solo per un attimo, nei panni di Holly Golightly (interpretata da Audrey Hepburn), che apriva le sue giornate mangiando un cornetto e ammirando i gioielli della nota catena. Osservare la vetrina di Tiffany, spiegherà poi nel corso del film, era il modo che la ragazza utilizzava per rallegrarsi e combattere le paturnie, quelle paure che senza un perché, a volte, la rendevano triste.

 

2. American museum of natural history (Una notte al museo, 2006)

Ad appena cinque minuti a piedi dalla boutique di Tiffany si trova la fermata metro di Rockefeller Center. Salendo sulla metro B, e percorrendo 4 fermate, si arriva sull’81esima strada, proprio di fronte al Museo di storia naturale di New York, su Central Park West. Oltre a essere un importantissimo polo culturale, famoso in tutto il mondo, l’American Museum of Natural History è anche stato la location del film Una notte al museo, con Ben Stiller. Nella commedia il protagonista, custode notturno, scopre che gli animali e le statue dei personaggi – tra cui Robin Williams nei panni del presidente Teddy Roosevelt – prendono vita durante la notte. Dal sito ufficiale del museo è possibile scaricare un itinerario per riuscire a vedere tutti gli animali e i reperti storici che si animano nel film.

 

3. The Beresford (Un amore a 5 stelle, 2002)

A soli 2 minuti a piedi dal Museo, e sempre sul versante Ovest di Central Park, si trova il palazzo Beresford, condominio di lusso, dove è ambientato il film Un amore a 5 stelle, con Jennifer Lopez. In questa pellicola romantica il palazzo è la sede del Beresford hotel e la showgirl interpreta una novella Cenerentola: Maria, una cameriera ispanica originaria del Bronx. Per uno scambio di persona la Lopez inizia una relazione con Chris Marshall, politico e candidato al Senato che la crede un’altra ospite dell’hotel. Tra malintesi e chiarimenti, i due mondi così distanti riusciranno a incontrarsi. Palazzo Beresford si trova al 211 di Central Park west, all’incrocio tra l’81esima e l’82 strada Ovest.

 

4. The Garden People, Riverside Park (C’è Post@ per te, 1998)

Partendo da Central Park, con una lunga passeggiata che attraversa tutta la 82esima strada (e che si percorre in circa 20 minuti) si arriva al Garden People nel parco di Riverside, all’incrocio tra la 90esima e la 91esima strada. Questa è la location dell’incontro tra Meg Ryan e Tom Hanks nel finale di una popolare commedia romantica Hollywoodiana: C’è post@ per te, diretta da Nora Ephron. Oltre a essere il luogo in cui i personaggi del film – la libraia Kathleen Kelly e Joe Fox, erede di un colosso editoriale – si danno appuntamento per la prima volta, dopo una lunga corrispondenza per mail, the Garden People ha anche una storia interessante. Questo giardino newyorkese, infatti, si trovava inizialmente a Brooklyn e venne spostato nell’attuale posizione solo nel 1981 per consentire la costruzione di un condominio. Quel momento ha segnato la riqualificazione di Riverside Park che, fino ad allora, non era esattamente considerato un ambiente tranquillo. Oggi The Garden People è un importante spazio verde della città curato da circa 40 volontari.

 

5. Katz’s Delicatessen (Harry ti presento Sally, 1989)

Seguendo le tracce dei film in cui Meg Ryan ricopre il ruolo di protagonista, non si può non fare tappa al Katz’s Delicatessen. Si tratta del diner in cui è stata girata la famosa scena della simulazione dell’orgasmo in Harry ti presento Sally. Il modo più facile per raggiungere il locale da Riverside Park è in taxi, con una corsa di circa 35 minuti, che per gli standard di New York sono un tempo accettabile. All’interno, il ristorante che si trova al 205 di East Huston Street, è pressoché identico a come si vede nella pellicola. Una volta dentro vale la pena assaggiare uno dei piatti più ordinati del locale: il panino con il pastrami – a base di carne di manzo e maiale – con contorno di cetrioli.

 

6. FDNY Ladder 8 (Ghostbusters, 1984)

Dopo aver gustato il sostanzioso sandwich di Katz’s, ci si può dedicare a una lunga passeggiata per arrivare alla tappa successiva: North Moore Street.  Procedendo lungo Ludlow street e Brodway, lasciandosi alle spalle gli edifici newyorkesi della Bank of America, si arriva in circa mezz’ora di fronte alla FDNY Ladder 8, al numero 14 di North Moore Street. Si tratta della caserma dei pompieri che nel primo film della serie Ghostbusters è la sede dell’impresa in cui si riuniscono i cacciatori di spettri. L’edificio non è visitabile all’interno ma ha un valore storico per la città. Risale al 1903 e, dopo essere diventata la location del film sugli acchiappafantasmi, la sua notorietà è notevolmente cresciuta. A volte, proprio di fronte all’entrata della caserma, è anche possibile imbattersi in un camion dei pompieri su cui è riprodotto il simbolo di Ghostbusters.

 

7. Serendipity 3 (Serendipity, 2001)

Prendendo la metro E a Canal Street, a circa 3 minuti a piedi dalla FDNY Ladder 8, si arriva in 10 fermate all’incrocio tra Lexington Avenue e la 53esima strada. Da qui, con una breve passeggiata che attraversa la terza strada si raggiunge il Serendipity 3, locale conosciuto proprio grazie all’omonimo film del 2001. Realmente famoso soprattutto per le sue hot frozen chocolate, il Serendipity 3 è diventato – nel lungometraggio diretto da Peter Chelsom – lo sfondo di un appuntamento voluto dal destino, a pochi giorni dal Natale, tra l’inglese Sara Thomas (interpretata da Kate Beckinsale) e l’americano Jonathan Trager (John Cusack). Ai due protagonisti – che dopo aver mangiato una coppa di gelato insieme si saluteranno – occorreranno 5 anni per riuscire a ritrovarsi, tra le strade di New York.

 

8. Roosevelt Tram (Leòn, 1994)

Appena fuori dal celebre locale – all’incrocio tra le 59esima strada e 2nd Avenue – si trova la stazione del Roosevelt Tram, la funivia su cui, nel film Leòn di Luc Besson, viene rappresentato il passaggio dalla vecchia alla nuova vita di Matilda, una giovanissima Natalie Portman. Questa funivia fu realizzata nel 1976 e doveva essere un mezzo provvisorio da utilizzare in attesa della costruzione della metropolitana. Oggi invece è ancora funzionante e collega il centro di New York a Roosevelt Island.

 

9. Riverview Terrace (Manhattan, 1979)

Procedendo a piedi in direzione sud-est sulla 60esima strada e verso la 2nd Avenue si arriva, in circa 10 minuti, a Riverview Terrace, una delle location più famose del film Manhattan di Woody Allen. In una scena particolarmente romantica del film, Isaac Davis (il personaggio interpretato dallo stesso Allen) e Mary Wilke – che ha il volto di Diane Keaton – sono seduti su una panchina sull’East river e osservano le bellezze di New York. Oggi quella panchina non esiste più, ma Riverview Terrace è rimasto uno dei luoghi panoramici più frequentati e suggestivi della Grande Mela.

 

10. Scalinata di Highbridge (Joker, 2019)

Sebbene Joker – il film che nel 2019 ha portato Joaquin Phoenix all’Oscar come migliore attore protagonista – è ambientato nella fantasiosa Gotham City, molti esterni sono stati girati a New York. In particolare, la scena del ballo sulla scala, che compare anche sulla locandina cinematografica del lungometraggio, ha come location una lunga scalinata che si trova nel Bronx. Precisamente si tratta di una scala che si trova ad Highbridge e collega Shakespeare Avenue con Anderson Avenue. Per raggiungerla partendo da Riverview Terrace è necessario utilizzare la metro 4 da Lexington Avenue a 167 Street (6 fermate) e camminare per poco più di 5 minuti a piedi.