Cinquant’anni ma non li dimostra. Il festival teatrale di Santarcangelo, il più longevo in Italia, si appresta a festeggiare il suo primo mezzo secolo di vita con un programma lungo un anno (dal luglio 2020 al luglio 2021) che avrà un primo atto proprio questa estate. 
Fare una scappata al festival è anche l’occasione per immergersi fra le piazze e i vicoli di un paese noto per i suoi poeti (Tonino Guerra e Raffaello Baldini), i suoi comici (qui sono nati Fabio De Luigi e Daniele Luttazzi) e i suoi genuini ristoranti. Dunque, dal 15 al 19 luglio, sotto la direzione artistica della compagnia teatrale riminese dei Motus, i luoghi aperti della città (piazza Ganganelli, lo Sferisterio e la radura d’Imbosco all’Area Campana) ospiteranno creazioni con format e contenuti assolutamente inediti nel segno della più assoluta sicurezza per pubblico ed artisti. Il titolo della kermesse? ‘Futuro Fantastico’.