I vostri itinerari della Toscana


PISA

Gli etruschi sotto la Torre Pendente

Non lontano da uno dei monumenti più celebri al mondo, la Torre Pendente di piazza dei Miracoli a Pisa, sorge uno dei siti archeologici più misteriosi della Toscana: stiamo parlando del tumulo del Principe Etrusco, una sorta di Stonehenge che riporta indietro le lancette del tempo fino al VII secolo a.C, e che riscrive la storia della stessa città di Pisa, partendo dagli albori della civiltà etrusca. Un complesso sepolcrale imponente, scavato nel secolo scorso, con al centro un tumulo di 30 metri sulla cui sommità è deposta una lastra in pietra spezzata in due sulla quale erano adagiati un coltello, quattro spade e la mascella di un cavallo. Un monumento funebre, senza sepoltura: perché nel cuore del tumulo, fu rinvenuta una cassa lignea senza traccia del misterioso principe deceduto, forse in mare, nel VII secolo a.C. Probabilmente un mercante marittimo facoltoso, perché nel sito archeologico che si affaccia in via San Jacopo a Pisa fu rinvenuto un tridente di ferro con l’asta spezzata, cristallino richiamo al Dio pagano Nettuno. Alcuni dei reperti rinvenuti nella tomba  sono visitabili al museo delle Navi di Pisa, mentre il sito è visitabile solo su appuntamento, contattando la società Pisamo Spa.

Enrico Susini, Firenze

 

 

FIRENZE

Magica San Lorenzo

Nel cuore della culla del Rinascimento, la basilica posta nell’omonima piazza è il testamento artistico di Donatello, con i due pulpiti gemelli della Passione e della Resurrezione. Sono le ultime opere lascito dell’artista fiorentino che ebbe come mecenate Cosimo de’Medici, il Pater Patrie. Le loro tombe, come i pulpiti, sono speculari nelle cappelle sotterranee della Basilica, fra i monumenti più celebri della dinastia fiorentina del Rinascimento.

Marco Cacciapuoti, Napoli