La Monster Suite inspirata ai film di Guillermo del Toro - Hotels.com
La Monster Suite inspirata ai film di Guillermo del Toro - Hotels.com
Gli appassionati dei film di Guillermo del Toro potranno passare una notte nel mondo fantastico (e dark) del regista messicano. Hotels.com ha creato una camera ispirata a film come 'Il labirinto del fauno', 'La spina del diavolo' e 'La forma dell'acqua – The Shape of Water', ribattezzata Monster Suite. Ma bisogna affrettarsi: sarà disponibile solo per pochi giorni.

Sembra uscita dritta da un antico maniero di quelli con spettri e presenze inquiete, tipo 'Crimson Peak', e unisce un certo lusso gotico a una collezione di decorazioni e accessori bizzarri, che rimandano all'immaginario di Del Toro: una creatura acquatica a grandezza naturale, una inquietante bambola di porcellana, strane foto alle pareti, mani che spuntano dai muri…

Alcuni dettagli sono vere chicche per intenditori: il comodino è formato da una pila di libri, fra cui 'Hellboy', 'Pinocchio' (di cui il regista sta girando il film), 'El Orfanato' ('The Orphanage', il film diretto da J. A. Bayona, ma coprodotto da del Toro).

La suite si trova a a Guadalajara, la città natale del premio Oscar, all'interno del Museo de las Artes, che dal giugno scorso sta ospitando la mostra 'En Casa con mis Monstruos' dedicata all'illustre concittadino. In esposizione ci sono oltre novecento pezzi, fra oggetti personali e di scena, costumi, illustrazioni, eccetera. Gli occupanti della Monster Suite avranno l'occasione di visitare la mostra di notte, da soli, prima di tornare alla loro camera e godersi un sonno sereno (se ci riescono).

Sarà possibile prenotare la Monster Suite il 18 settembre per la notte del 3 ottobre, il 19 settembre per la notte del 4 ottobre e il 20 settembre per la notte del 5 ottobre, e poi svanirà nel nulla come un fantasma.


Leggi anche:
- La vacanza di lusso sulle orme del film di Downton Abbey
- Una notte da Oscar: adesso potete dormire nel letto di 'Shakespeare in Love'
- La casa nei boschi di Stranger Things è diventata una escape room