I gatti viaggiatori alla scoperta del Giappone - Foto: instagram/the.traveling.cats
I gatti viaggiatori alla scoperta del Giappone - Foto: instagram/the.traveling.cats

Probabilmente Daikichi e Fuku-chan sono gli unici due gatti che hanno visitato tutto il Giappone, da sud a nord, viaggiando... zaino in spalla. Ma non in spalla a loro, ovviamente: in spalla al padrone, Daisuke Nagasawa, che li ha portati con sé in ogni angolo del paese.

La storia è iniziata otto anni fa. Nagasawa è l'amministratore delegato di un'azienda di elettronica ed è spesso costretto a viaggiare per lavoro. Quando andava via lasciava i due gatti a casa affidandoli a dei cat-sitter, ma in sua assenza mostravano segni di inquietudine. In particolare Daikichi diventava aggressivo e i cat-sitter erano in difficoltà a gestirlo. Sia Daikichi che Fuku-chan sono due randagi che Nagasawa ha adottato: il primo salvato da un parco dove rischiava di morire di freddo, il secondo trovato in una scatola di cartone, abbandonato da chissà chi.

Da lì la decisione di portarseli dietro. I gatti apprezzavano talmente girare in compagnia del padrone che le trasferte di lavoro si sono trasformate mano a mano in autentici viaggi turistici. Accomodati in uno zaino per bambini riadattato, Daikichi e Fuku-chan si lasciano trasportare sereni e tranquilli, godendosi il panorama e facendo ogni tanto due passi al guinzaglio. Negli anni il dinamico trio ha visitato tutte e 47 le prefetture del Giappone, da Hokkaido nell'estremo nord a quella di Kagoshima, sulla punta meridionale dell'arcipelago.

E così i gatti hanno visto centinaia di attrazioni in tutto il paese: templi e pagode, città e castelli, spiagge e cascate, con tanto di visita al monte Fuji. Nagasawa ha cominciato a documentare le loro avventure su una pagina Instagram, The Traveling Cats, che li ha trasformati in una sorta di piccole celebrità dei social. Quest'anno sono addirittura stati pubblicati due libri che raccolgono le foto più belle dei viaggi di Daikichi e Fuku-chan.


Leggi anche:
- Trovano un cucciolo di cane in giardino, ma in realtà è un dingo
- In un pet café cinese tingono i cani per farli sembrare dei panda
- Hotel di lusso cerca un maggiordomo per il suo cane