Con il sostegno di:

Fioritura dei campi in estate: ecco 5 posti dove vederla

Glicine, tulipani e lavanda, ma anche lenticchie e fiori di loto: ecco 5 luoghi magici in Italia

firenze glicine

Nei mesi più caldi dell’anno la natura regala i suoi colori più belli. Meteo permettendo, parchi, giardini, campi e città si riempiono di fioriture che esplodono in tutto il loro fascino e splendore regalando spettacoli unici. Ecco cinque differenti fioriture – tutte ugualmente suggestive – da ammirare in giro per l’Italia, da nord a sud, durante l’estate.

1. Glicine – Giardino Bardini, Firenze

firenze glicine Il glicine fa capolino nelle città, nei borghi e nei parchi già a primavera, ma i suoi grappoli pendenti colorano le strade e i giardini anche durante l’estate. Una delle fioriture più belle di questa pianta rampicante si trova a Firenze e precisamente nel Giardino Bardini. In questo luogo è possibile ammirare anche roseti, camelie e diversi alberi da frutto, ma le piante di glicine sono particolarmente amate perché ricoprono un intero pergolato che sovrasta il viale centrale del giardino. La passeggiata sotto ai fiori – che vanno dal viola intenso all’azzurro passando per l’indaco e il rosato – conduce fino alla Loggia del Belvedere e regala un affaccio suggestivo su Santa Maria Novella e sull’Arno.

2. Tulipani – Blufi (Palermo)

tulipani Attorno a Blufi – paesino della provincia di Palermo situato sulla parte meridionale delle Madonie – si trova una fioritura selvatica di migliaia di tulipani. La particolarità è che si tratta di una distesa che raccoglie unicamente fiori di un rosso intenso. Chi decide di visitarla si trova, quindi, di fronte a onde scarlatte e profumate: uno spettacolo insolito e sorprendente. La fioritura si estende per diversi chilometri, nei pressi del Santuario della Madonna dell’Olio. Il campo inizia a riempirsi di tulipani già con i primi caldi, a marzo, ma la distesa resta visitabile anche per gran parte della stagione estiva.

3. Lenticchie – Castelluccio di Norcia (Perugia)

castelluccio-di-norcia-il-paese-della-fioritura Castelluccio, piccola frazione del comune di Norcia in provincia di Perugia, è ormai diventata particolarmente famosa per la caratteristica fioritura delle lenticchie che avviene sul suo territorio. Questo fenomeno naturale, che colora i campi dell’altopiano su cui sorge la cittadina, si può ammirare solitamente dalle ultime settimane di maggio fino al termine di luglio. I fiori delle lenticchie hanno diverse colorazioni: toccano le sfumature del giallo ocra, bianco, rosso, blu e lilla. Chi visita Castelluccio durante la fioritura si trova di fronte a uno spettacolo unico al mondo.

4. Lavanda – Demonte (Cuneo)

Quando si immaginano le distese di lavanda, si pensa subito alla Provenza francese, eppure anche in Italia sono tantissimi i campi ricoperti da queste fioriture viola. Una delle più antiche e belle si trova a Demonte, in provincia di Cuneo, nella Valle Stura. In questo borgo la lavanda cresce spontaneamente e per molto tempo i campi sono stati per gli abitanti del luogo un’importante risorsa economica. Ancora oggi nel paesino si trova infatti una distilleria che produce l’olio essenziale di questo fiore profumato. I campi di lavanda però, sono ormai soprattutto un’attrazione turistica e sono visitabili per tutta l’estate.

5. Fiori di loto – Mantova

Se la lavanda trasporta subito con la mente a un angolo della Provenza, i fiori di loto ricordano immediatamente l’Oriente. Forse, però, non molti sanno che nei mesi di luglio e agosto a Mantova – nei pressi del Lago Superiore – è possibile ammirare uno spettacolo particolarmente suggestivo offerto proprio da queste piante orientali. Le rive del lago si colorano infatti di bianco, rosa e magenta e i fiori di loto invadono con la loro eterea bellezza anche la Pianura Padana.
Per ammirarli si può partecipare a escursioni guidate organizzate da associazioni locali.