Con il sostegno di:

Carlo Magno e l’abbazia benedettina di Sant’Antimo


La pace dimora in un’antica Abbazia che la leggenda vuole fondata dall’imperatore Carlo Magno: Sant’Antimo, in provincia di Siena, nel Comune di Montalcino, è un vero capolavoro di architettura medievale abitato e custodito di era in era dai monaci benedettini. Un eremo vecchio secoli che si erge isolato in una radura costellata da uliveti, vigneti e casolari, in un’esplosione di arte e natura. Le sue mura antiche custodiscono un’atmosfera severa e mistica e, durante alcuni riti liturgici, si possono ancora udire i Canti Gregoriani. Mozzafiato il colpo d’occhio che l’Abbazia regala salendo nelle sue cime più alte, da cui è possibile ammirare l’intera struttura e le sue navate. Un vero e proprio tuffo nelle ere. Dell’antica abbazia rimangono la Cappella Carolingia, attualmente sagrestia della chiesa abbaziale, ed i resti della Sala capitolare e del chiostro. Un luogo carico di storia in un fazzoletto della Toscana, vicino alla Val d’Orcia e al Monte Amiata, innervato di bellezza e di arte.

 

— Elisabetta Piras, Roma