Con il sostegno di:

Germania, tuffi di Capodanno nel Mar Baltico

Il popolo tedesco ha una predilezione per i bagni invernali in acque che non superano i 5 gradi. Sono molte le competizioni previste per festeggiare il nuovo anno

In Germania, in pieno inverno,con una termperatura dell’acqua sul mar Blatico che non  supera i 5 gradi , si apre la stagione dei bagni invernali. Ogni anno questa antica tradizione attira centinaia di coraggiosi, alcuni dei quali in costume che si tuffano nelle acque gelide intorno all’isola di Usedom per inaugurare il nuovo anno. Molte amministrazioni termali organizzano veri e propri eventi in occasione di questo rito.

Gli eventi clou sono le tradizionali gare  per salutare l’anno nuovo.

A Boltenhagen la gara di Capodanno è sempre tematica, e il 1° gennaio si entrerà in acqua con il motto di “Località termale da 220 anni”, possibilmente in costumi d’epoca.

 Per consuetudine, invece, Prerow saluta l’anno nuovo con sirenette, nettuni, costumi fantasiosi e anche look naturisti sulle spiagge di sabbia bianca della spettacolare penisola di Darß, mentre a Binz, sull’isola di Rügen, i nuotatori invernali usciti dall’acqua vengono accolti da un’originale sauna calda e moderna in due storiche carrozze da bagno, in uso nell’Ottocento per consentire ai bagnanti di immergersi in acqua lontano da sguardi indiscreti.
Lungi dall’essere solo un rito propiziatorio di inizio anno, tuttavia, il “tuffo degli orsi polari” è una pratica salutistica di antica data: a Heiligendamm, lo stabilimento balneare più antico sul Mar Baltico tedesco, ad esempio, l’ice bathing viene proposto come terapia utile contro asma e depressione e, più in generale, per rafforzare il sistema circolatorio e le difese immunitarie.
Tags: