I nuovi borghi inseriti nella lista dei Pueblos más Bonitos de Espana
I nuovi borghi inseriti nella lista dei Pueblos más Bonitos de Espana

L'Italia ha i Borghi più belli, la Francia i Plus Beaux Villages, la Spagna i Pueblos más Bonitos: un'associazione che, così come le altre, raccoglie i piccoli paesi più suggestivi e pittoreschi. All'inizio dell'anno ha aggiunto 15 nuovi gioielli alla sua lista, arrivando così a un totale di 94. Non è un risultato da poco, perché per meritarsi ufficialmente il titolo di pueblo bonito è necessario che il borgo candidato risponda a criteri rigidi: deve avere meno di 15mila abitanti e un patrimonio architettonico o naturalistico riconosciuto, oltre a superare un esame sul campo in merito alla pulizia, alla cura degli edifici storici e degli spazi verdi, eccetera. Solo un candidato su cinque riesce a conquistare un posto nel gotha dei più belli di Spagna .

Fra i nuovi ingressi ci sono per esempio due villaggi sull'isola di Maiorca, Alcudia con le sue case bianche e la spiaggia a due passi e Pollenca con i tetti arabi e le vie acciottolate. E ancora il borgo medievale di Culla, perfettamente conservato; Robledillo de Gata, uno dei più incantevoli dell'Estremadura; Ponte Maceira lungo il cammino di Santiago, un minuscolo pugno di casette e mulini sul fiume a cui si accede attraversando un antico ponte di pietra.

Scoprite nella gallery i 15 nuovi borghi inseriti nei Pueblos más Bonitos de Espana.

Leggi anche:
- Il villaggio 'vero' di Frozen assaltato dai turisti
- I borghi più belli da vedere in Spagna, secondo gli spagnoli
- I 52 posti da vedere nel 2020 secondo il New York Times. Ci sono Sicilia, Molise e Urbino