Con il sostegno di:

Calabria, big bench tra due mari: una panchina gigante a cavallo fra Ionio e Tirreno

In provincia di Catanzaro è stata installata una panchina panoramica gigante che offre un affaccio particolarmente suggestivo

Una mega panchina con una vista privilegiata su due mari: il Tirreno e lo Ionio. È questo il panorama che si può ammirare sedendosi sulla seduta gigante inaugurata nei giorni scorsi a San Pietro Apostolo, in provincia di Catanzaro. L’opera entra ufficialmente nel circuito delle big bench sparse in tutta Italia.

Cosa sono le big bench

Quella di San Pietro Apostolo è la prima panchina realizzata in Calabria che entra a far parte del circuito ufficiale ‘Big bench community project’: le sedute panoramiche giganti ideate del designer americano Chris Bangle. L’artista realizzò la prima panchina nel 2010 nel comune di Clavesana, in provincia di Cuneo poco dopo il suo arrivo in Italia. In poco più di dieci anni le sue big bench sono diventate un fenomeno turistico e social, tanto che l’hashtag #bigbench può contare su quasi 2 milioni di menzioni. In Italia le opere attualmente realizzate sono più di 200, concentrate soprattutto nella zona settentrionale del Paese. La diffusione però si sta allargando a macchia d’olio arrivando non solo nelle regioni meridionali ma oltrepassando anche i confini nazionali.

Le caratteristiche del ‘Big bench community project’

Per poter essere riconosciuta ufficialmente come ‘Big bench’ la costruzione deve seguire i disegni e le indicazioni che lo stesso Chris Bangle fornisce gratuitamente a chi ne fa richiesta. Il progetto deve, inoltre, essere finanziato esclusivamente da privati e non utilizzare fondi pubblici, l’opera deve essere realizzata da artigiani del luogo e posizionata in punti panoramici, circondati dalla natura ma facilmente e liberamente accessibili.

Dove è posizionata la nuova big bench in Calabria

Il comune di San Pietro Apostolo si trova nel cosiddetto istmo di Catanzaro. Si tratta del punto più stretto della Calabria e dell’Italia intera. I pochi chilometri di questa stretta lingua di terra consentono a diversi paesini della zona, compreso San Pietro, di potersi idealmente affacciare in contemporanea tanto sul versante ionico che su quello tirrenico della Calabria. La panchina gigante – che nello specifico è stata posizionata nella frazione di Pasqualazzo, una zona immersa nella natura – riesce a regalare ai visitatori uno spettacolo molto suggestivo.