Con il sostegno di:

Dal Palio delle Botti ai segreti del Marzemino: settembre in Trentino

Numerosi gli eventi in programma da Avio a Isera, fra enogastronomia e tradizione

Dal Palio delle Botti ad Avio alla Vigna Eccellente di Isera. In Trentino a settembre si celebra il vino. Il primo appuntamento è in questi giorni con la ventunesima edizione  della manifestazione che dal 2 al 4 settembre anima Avio, il centro della Vallagarina, proponendo un fitto calendario di eventi in un’atmosfera medievale magica. 

Uva e Dintorni è la kermesse che, tra arte e territorio, cultura e tradizioni, richiama nel centro della valle solcata dall’Adige migliaia di turisti e appassionati di enogastronomia e non solo. Ospitato ad anni alterni ad Avio e nella frazione di Sabbionara di Avio, l’evento ha l’obiettivo di valorizzare i prodotti enologici e la storia di una delle Città del vino italiane, grazie a visite guidate nei vigneti e degustazioni con accompagnamento musicale, corti gastronomiche allestite lungo le vie e le piazze del paesespettacoli per tutte le età, rievocazioni della vita medievale con tanto di accampamento, mercato artigianale e rappresentazione di giochi antichi. E visite guidate alle dimore storiche: la Chiesa parrocchiale, la Casa del vicario e la Pieve. Clou dell’evento il tradizionale Palio delle Botti delle Città del Vino. Avio ospiterà, domenica 4 settembre, la settima tappa della manifestazione. Oltre ad Avio, quest’anno al Palio partecipano Brentino Belluno (Verona), Brisighella (Ravenna), Cavriana (Mantova), Marino (Roma), Maggiora (Novara), Refrontolo (Treviso), Santa Venerina (Catania), Suvereto (Livorno), San Gusmè (Siena), Bocca (Novara) e Vittorio Veneto (Treviso).

Dal 16 al 18 settembre riflettori invece accesi sul Marzemino, uno dei vitigni più rappresentativi della tradizione enologica del Trentino. La kermesse “La Vigna Eccellente… ed è subito Isera” prevede cene itineranti, degustazioni speciali, anche in castello o tra giardini e palazzi storici della Città del Vino, e-bike tour, momenti conviviali e visite guidate, oltre al forum “Quale futuro per il Marzemino”. Arrivato in Vallagarina nel XVI secolo, questo vitigno è diventato un vero e proprio simbolo di questo territorio attraversato dall’Adige. Tanto da meritare una celebrazione in grande stile, che da oltre due decenni anima Isera, incantevole borgo che si fregia della qualifica di Città del Vino.

L’appuntamento nato dall’omonimo concorso, unico in Italia e in Europa, ideato per premiare il vigneto di Marzemino più bello e curato, si è arricchito anno dopo anno di una serie di iniziative collaterali, fino ad arrivare ad animare un intero weekend. Da non perdere, l’appuntamento con “Vallagarina, di cucina in cantina”, venerdì 16 settembre, un percorso enogastronomico organizzato dalla Strada del Vino e dei Sapori del Trentino nella storica location di Palazzo Fedrigotti alla scoperta dei produttori e ristoratori lagarini, impreziosito da coinvolgenti performance musicali. Tra le novità, invece, il forum “Giovani e Agricoltura”, che si alterna al concorso, di cadenza biennale e quindi previsto per il 2023, e che sabato 17 settembre riunirà giornalisti, degustatori e ospiti da tutta Italia per un confronto a tutto tondo su questo vitigno, sullo stato attuale e sulle sue prospettive. Tutti gli eventi si svolgono nell’ambito della promozione delle manifestazioni enologiche denominate #trentinowinefest.