Il Duomo di Milano (Newpress)
Il Duomo di Milano (Newpress)

Anche se siamo in autunno, le giornate miti invogliano a piccole vacanze rigeneranti, anche se quest’anno i mesi di ottobre e novembre non offrano speciali ponti lunghi. Per chi vuole concedersi nuove fughe, senza allontanarsi troppo da casa, momondo.it – la piattaforma digitale per la ricerca di voli e hotel – ha stilato la classifica delle 15 destinazioni italiane più amate dai connazionali.
Secondo la ricerca, quest’anno si registrerà un aumento di ricerche sulle mete domestiche più popolari e si spenderà anche meno rispetto all’anno passato: nove delle città in classifica segnalano, infatti, una diminuzione dei prezzi medi a notte fino al 25% rispetto allo scorso anno. Inoltre, questo autunno, gli italiani che decideranno di partire alla scoperta del Bel Paese, opteranno soprattutto per soggiorni medio brevi: il 60% delle destinazioni in classifica registra, infatti, una diminuzione della durata del soggiorno, da una fino a cinque notti in meno rispetto al 2018.

Sul podio: Milano, Roma e Ischia

Roma, benché sul podio, quest’anno cede il posto da capolista a Milano, perfetta per i viaggiatori più glam che non badano a spese per vivere gli eventi della metropoli lombarda: si può trascorrere una notte in hotel, ai piedi della Madonnina, con un prezzo medio di 137 € (+57% rispetto al 2018), contro gli 85 € medi a notte per un risveglio fronte Colosseo. Terzo posto per la colorata isola vulcanica del Golfo di Napoli, Ischia, dove il prezzo medio per una notte in hotel a 3 e 4 stelle sale a 120 €.
Gli italiani confermano la passione per l’arte e la cultura nostrana. Nella top 10 si classificano altre tre città famose in tutto il mondo per i loro musei e le grandi opere architettoniche: Firenze, Napoli e Venezia, rispettivamente al 4°, 5° e 6° posto. Come lo scorso anno, in media gli italiani si fermano per un paio di notti a visitare la Serenissima e la Città Gigliata, senza lasciarsi intimorire dall’aumento dei prezzi degli hotel (rispettivamente +17% e +22%), navigando felicemente tra i canali veneziani e ammirando le meraviglie del Museo degli Uffizi. Segue in classifica Bologna: la vivace città universitaria al 12° posto nonostante un aumento dei prezzi del 18%.

Il mare piace anche in autunno: Riviera romagnola al top

Confidando negli ultimi raggi di sole e nel tepore autunnale, non mancano in agenda le destinazioni balneari, che mettono d’accordo tutti gli italiani. L'Emilia Romagna trionfa in classifica con ben 3 destinazioni tra le prime 10: Riccione (9°), Rimini (11°) e Bellaria-Igea Marina (14°). Le spiagge della Riviera romagnola sono anche tra le mete più economiche per una vacanza autunnale formato famiglia, con soggiorni in hotel che variano da un minimo di 49 € per una notte a Bellaria-Igea Marina a un massimo di 70 € a notte per un beach party a Riccione.
Seguono a ruota la Sicilia con due destinazioni in classifica, San Vito Lo Capo in 8° posizione e Lampedusa che chiude la top 10, e il Veneto, con Jesolo in 7° posizione. Il mare siciliano e la laguna veneta sono tra le destinazioni meno economiche per l’autunno, nonostante un calo dei prezzi medi a notte rispetto allo scorso anno: 130 € per Lampedusa, 94 € per Jesolo e 85 € per San Vito Lo Capo.
Fanalino di coda la Puglia, che chiude la classifica con Vieste al 15° posto. Per un soggiorno in hotel a 3 e 4 stelle nella stazione balneare del Parco Nazionale del Gargano, si registra una spesa media per notte inferiore ai 70 €, con prezzi stabili rispetto al 2018 (67 € vs 65 €).

gloriaciabattoni@gmail.com