Tre regioni per raccontare l’Italia cogliendone la natura più autentica: Lombardia, Trentino e Sardegna. Mete possibili, raggiungibili senza dover attraversare continenti, ricche di inestimabili tesori tali da soddisfare le esigenze del più curioso dei viaggiatori. Andare alla scoperta della nostra terra non è un ripiego, tanto meno una strada obbligata, ma una vera e propria opportunità. Invertendo una tendenza, quella che ci portava a desiderare di conoscere culture diverse, certo cariche anch’esse di fascino, ma lontane dalla nostra meravigliosa storia e dai luoghi che ci hanno visto crescere diventando quello che siamo. 
Le città d’arte, i nostri borghi abbarbicati tra le montagne o affacciati sul mare, così diversi l’uno dall’altro, da tempo meritavano di tornare protagonisti, di riconquistare l’attenzione non solo degli ospiti che arrivano da ogni angolo del pianeta per poter dire di aver visitato l’Italia. E noi che ci siamo nati non dobbiamo mai illuderci di conoscerla: ogni volta che la si racconta, come dimostra questo numero estivo di Itinerari, si fanno nuove scoperte, quanto basta per sentire quella spinta che ci porta a ripetere la fatidica frase: «ci devo andare». Come leggerete le ragioni per pronunciarla sono infinite.