Con il sostegno di:

5 isole greche non troppo affollate dove andare questa estate

Storia, tradizione, natura, sport, ma anche spiritualità e relax: tutto quello che è possibile trovare in 5 isole greche fra le meno battute

5-isola-greche-non-troppo-affollate-dove-andare-questa-estate

La Grecia in estate è una delle mete più ambite e frequentate da turisti provenienti da tutto il mondo. Sulla costa ellenica si mescolano infatti storia, natura, mare e tradizione, dettagli che rendono le vacanze indimenticabili. Accanto alle località e alle isole più conosciute e visitate (ad esempio Mykonos, Paros, Santorini), ce ne sono però altre meno affollate ma altrettanto affascinanti. Eccone cinque da scegliere per questa estate 2022.

 

1. Milos

È nei pressi di quest’isola delle Cicladi che, nell’800, venne ritrovata la statua della Venere di Milo oggi conservata al Louvre. Si tratta del luogo perfetto per gli amanti del mare puro perché le spiagge qui sono più di settanta, incontaminate e selvagge in cui spiccano il bianco della roccia tipica del luogo e il blu intenso del mare. Chi arriva a Milos non può, inoltre, evitare di visitare Adamas, una pittoresca cittadina in cui il tempo sembra essersi fermato. Nelle prime ore del mattino i pescatori rientrano in rada e vendono il pesce direttamente al porticciolo, una tradizione che assomiglia a uno spettacolo per i turisti. A Milos si trovano anche le uniche catacombe cristiane della Grecia, visitabili solo con una guida turistica.

 

2. Folegandros

Con i suoi 32 chilometri quadrati di superficie e circa 700 abitanti, Folegandros è un piccolo gioiello, nonché la località perfetta per una vacanza all’insegna del relax. Qui, infatti non arrivano i grandi flussi turistici come accade ad altre “sorelle” dell’arcipelago delle Cicladi, ma è possibile trovare pace, relax e semplicità. Lunghe passeggiate per i vicoletti della Chora, il centro principale; cene nelle taverne a due passi dal mare in cui gustare i piatti tipici della tradizione culinaria greca. E soprattutto spiagge: la maggior parte sono silenziose, da raggiungere solo a piedi e quasi mai attrezzate. La più bella è quella di Katergò, con la sua sabbia nera.

 

3. Kalymnos

Kalymnos è la località ideale per chi da una vacanza si aspetta soprattutto movimento, sport e adrenalina. Si tratta infatti di un’isola unica nel suo genere: è attraversata da grandi falesie, rocce, spuntoni, boschi, stradine sterrate e ruderi immersi nel verde. È la natura la grande protagonista a Kalymnos e l’isola è diventata – nell’ultimo ventennio – una destinazione amatissima dagli appassionati di arrampicata sportiva. Non mancano però anche i percorsi di trekking e la possibilità di dedicarsi a sport acquatici come il windsurf o la vela.

 

4. Alonissos

Anche Alonissos è una località in cui poter godere al massimo della meraviglia della natura. Si tratta infatti dell’isola dell’arcipelago delle Sporadi in assoluto più lontana dalla terra ferma. I lunghi viaggi che occorrono per raggiungerla scoraggiano quindi molti turisti, ma chi la sceglie ne resta affascinato. La lentezza e la semplicità accompagnano le giornate: dalle ore da trascorrere in spiaggia e in cui godere di acque limpide e pulite, a quelle in cui spostarsi nel centro delle città e assaporare il vero volto della Grecia folkloristica. Da visitare anche il Parco Nazionale marino di Alonissos e delle Sporadi settentrionali, una riserva nata nel 1992 per tutelare diverse specie di uccelli in via d’estinzione e gli esemplari di foca monaca.

 

5. Patmos

Patmos è considerata la più spirituale e mistica delle isole greche. Pare che qui, infatti, San Giovanni scrisse l’ultimo dei Vangeli e la tradizione vuole che abbia udito la voce di Dio provenire da una crepa nella roccia. Un legame con la religione che ha portato e porta ancora molti fedeli a visitare questa località. Chi sceglie Patmos per una vacanza resta affascinato soprattutto dalla sua luce particolare, descritta come “sacra” e non può non visitare il monastero costruito sulla cosiddetta grotta dell’Apocalisse, dove l’apostolo Giovanni visse a lungo. Non mancano comunque le spiagge, poche ma dotate di ogni comfort. E non manca nemmeno la nightlife – soprattutto a Skala e Chora – dove sono concentrati ristoranti e cocktail bar.