Il periodo della raccolta delle olive è l’autunno, quando da verde il frutto inizia a diventare leggermente violaceo: è la maturazione e significa che ogni oliva contiene la massima quantità di olio possibile! In questo episodio della web serie di Italia Slow Tour sui prodotti italiani, Patrizio Roversi è a Brisighella, in Romagna, per documentare proprio questa raccolta!

Siamo nella valle del fiume Lamone, un posto particolare dove gli ulivi si coltivano da più di 2000 anni. Particolare perché unico dal punto di vista delle condizioni climatiche: nonostante la lontananza dal mare o dai laghi – siamo a nord dell’Appennino – la forma ad anfiteatro della vallata protegge le piante dai venti freddi della Pianura Padana e mantiene tutto l’anno un microclima ideale. Né troppo freddo e né troppo caldo, perché anche il fresco in effetti contribuisce a mantenere più buono il prodotto impedendo alle parti aromatiche di evaporare. Questo vale per l’olio, ma anche per il vino! Questa infatti è terra di Sangiovese! Mentre le varietà di olive che crescono nella Valle del Lamone sono la Nostrana e la Ghiacciola.

Il coltivatore diretto deve coltivare anche il valore del prodotto che fa!