Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Economia Sport Motori Tech Magazine Moda Salute Itinerari

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Rinascimento Veneto: slow tour a Padova

Un viaggio nella storia e nel tempo in Veneto, tra Vicenza e Padova.

Ultimo aggiornamento il 11 maggio 2018 alle 10:24
Padova

Un viaggio nella storia e nel tempo in Veneto, tra Vicenza e Padova. Il nord est d'Italia, famoso per le sue industrie, vanta in realtà stupende città d'arte e altri piccoli-grandi tesori da scoprire e riscoprire: come Thiene, Marostica, Padova. In questa web serie seguiamo Patrizio nel suo slow tour proprio a Padova e dintorni, dove propone prima un giro in centro città, iniziando dalle piazze: la Piazza delle Erbe, dove ogni giorno c’è il mercato delle verdure e sembra un mercato orientale, la Piazza dei Signori e la Piazza di Sant’Antonio, il protettore... di tutti! La visita continua alla tomba di Antenore, fondatore della città, e tra le prestigiose sedi universitarie dove hanno studiato e insegnato grandissimi personaggi della scienza e della cultura mondiali. Vedi Galileo Galilei di cui ancora si conserva la cattedra. Senza contare il patrimonio artistico, con la Cappella degli Scrovegni, il capolavoro di Giotto vero gioiello italiano.

Spostandosi un po’, tra Padova e Rovigo, c'è il Castello di Monselice, una costruzione particolarissima che nella sua vita è stata di tutto: da rocca e torrione difensivo e inespugnabile, fino a raffinata Villa Veneta. Qui c’è un gruppo di abitanti di Monselice che, in costume, fa rivivere la sua storia: mettono in scena una ricostruzione storica appassionante e divertente, che segna il senso di appartenenza della comunità al suo monumento-simbolo. Sempre da queste parti c’è anche il Castello di Lispida che, con la sua facciata merlata e bugnata e le bifore post-gotiche, sembra davvero il Castello del re delle favole! Oggi nei vigneti circostanti viene coltivata una vite super-biologica con una produzione che segue procedimenti a dir poco arcaici, dove il vino fermenta in un’anfora di 3.000 anni fa...

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.