Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Economia Sport Motori Tech Magazine Moda Salute Itinerari

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Il castello di Oramala

Dove andavano i trovatori provenzali nell'Oltrepò Pavese?

Ultimo aggiornamento il 23 febbraio 2018 alle 11:46

Continua lo slow tour di Patrizio Roversi attraverso l'Oltrepò Pavese, prossima tappa il Castello di Oramala,a 750 metri d’altezza tra la valle del fiume Staffora e la Val di Nizza. Il Castello è opera dei Malaspina e risale al 1000-1100. Storicamente è il luogo che ospitò i trovatori provenzali, poi, in tempi più recenti, ha vissuto le vicende della Guerra Partigiana. Restaurato dal suo ultimo proprietario, Gigi Panigazzi, appunto un partigiano. Se vi capita, cercate di visitarlo quando è animato da un simpatico gruppo di guide, appassionate e in costume. Eventi speciali si tengono ogni domenica pomeriggio, dalla fine di aprile alla fine di ottobre!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.