Continua lo slow tour di Patrizio Roversi attraverso l'Oltrepò Pavese, prossima tappa il Castello di Oramala,a 750 metri d’altezza tra la valle del fiume Staffora e la Val di Nizza. Il Castello è opera dei Malaspina e risale al 1000-1100. Storicamente è il luogo che ospitò i trovatori provenzali, poi, in tempi più recenti, ha vissuto le vicende della Guerra Partigiana. Restaurato dal suo ultimo proprietario, Gigi Panigazzi, appunto un partigiano. Se vi capita, cercate di visitarlo quando è animato da un simpatico gruppo di guide, appassionate e in costume. Eventi speciali si tengono ogni domenica pomeriggio, dalla fine di aprile alla fine di ottobre!