Il terzo itinerario di Syusy e la figlia Zoe in Italia è un "grand tour", anzi, un "green tour" in Sicilia! Da Palermo, città-laboratorio di mobilità sostenibile, si va a Sciacca. Appuntamento al porto, giusto in tempo per l’arrivo dei pescherecci. Sul molo, tra i ristoratori che aspettano il pesce fresco, scambiano qualche considerazione di prima mano con i pescatori che, stando ogni giorno in mare, si accorgono più di chiunque altro delle conseguenze dei cambiamenti climatici sull'ecosistema. Un problema che non possiamo più continuare a ignorare o rimandare: anche per questo è meglio muoversi a basso impatto, su un'auto elettrica!

Tappa successiva, Agrigento. Syusy e Zoe raggiungono la Valle dei Templi attraverso un percorso alternativo che passa per la campagna. Il paesaggio è la nostra ricchezza e solo un turismo consapevole può valorizzarlo senza snaturarlo. Come al Giardino della Kolymbethra, un orto recuperato dai cittadini coinvolgendo il FAI, oggi un vero angolo di Paradiso riportato al suo antico splendore. Ma anche come alla Scala dei Turchi, oggi area protetta dal turismo dei selfie ad ogni costo.

Scopo del viaggio è cercare per l'Italia varie situazioni in cui dal basso, dall’iniziativa dei cittadini, hanno preso forma situazioni virtuose di cambiamento e di fermento culturale e sociale. In Sicilia sono dappertutto: nella social street di Via Fodera nel centro di Agrigento, ad esempio, ma anche al Farm cultural park di Favara! Un posto unico, un centro culturale e artistico tra i palazzoni di un vecchio quartiere che organizza moltissime iniziative. 

Ultima tappa, Noto. Giusto in tempo per l'Infiorata! Un weekend speciale in cui le strade di questa cittadina barocca si trasformano in un unico tappeto di fiori, grazie all’arte dei maestri infioratori! Installazioni temporanee davvero sorprendenti, soprattutto da una prospettiva un po’ sopraelevata: dal terrazzo di Palazzo Nicolaci o di Casa Modica, magari insieme ai "padroni di casa".

Non perdete questa terza puntata di "In viaggio con mia figlia" in onda domenica 24 giugno alle 10.50 su Rete4. #movedifferent!