Dopo una prima giornata tra borghi storici, percorsi cicloturistici a tema, pause gastronomiche e pause ricostituenti alle terme, seguiamo gli ambassador stranieri di Italia Slow Tour nel loro secondo giorno di bike tour in provincia di Montecatini, dedicato un po’ all’esplorazione del Padule di Fucecchio e un po’ al relax nella Grotta Giusti.

Per fare con soddisfazione cicloturismo servono delle precise infrastrutture: piste ciclabili o comunque strade bianche, meglio se poco frequentate. Per arrivare da Montecatini al Padule di Fucecchio, con la sua zona umida continentale interna più grande d'Europa (1.200 ettari) c'è una strada adatta, non asfaltata, perfetta per le mountain bike. Lungo il percorso, volendo, si può anche approfittare di un Velodromo ciclistico di Albinatico per una bella sgambata: si tratta di una bella pista di allenamento riservata proprio agli allenamenti dei ciclisti. Una volta al Padule di Fucecchio, si lascia per un po’ la bici e si monta su uno dei barchini, le canoe/chiatte strette e basse con cui si può navigare nei rivoli d’acqua della palude. Qui ci sono oltre 200 specie di uccelli, è un posto ideale dove fare birdwatching, meglio se accompagnati da guide esperte.

Al ritorno, altre terme: stavolta alla Grotta Giusti, a Monsummano, con le sue piscine, le sue terapie per le malattie respiratorie e soprattutto con le grotte vere e proprie, uniche nel loro genere. Qui si può entrare nella grotta termale più grande d’Europa, una cavità millenaria che si estende per oltre 200 metri nel sottosuolo del resort. Tra stalattiti e stalagmiti, il vapore emanato in questo luogo è benefico e terapeutico. Ultima tappa di questa seconda giornata una visita doverosa alle Terme Tettuccio, le terme storiche di Montecatini. Uno splendido edificio monumentale neoclassico, circondato da un rigoglioso parco giardino.