Milano è sorta sulla linea dei fontanili, la sua storia è strettamente legata all'acqua. Fin dal Medioevo i monaci cistercensi cominciano a fare le prime bonifiche, a tracciare i primi canali. Poi arriva Leonardo Da Vinci e l'idraulica diventa scienza. Tutto per l'irrigazione, per l'agricoltura e per i trasporti dalla campagna alla città attraverso i Navigli: il Naviglio Grande, il Naviglio Pavese, che arrivano alla Darsena, il Porto della città. Io – Patrizio – vi racconto il mio slow tour lungo la ciclabile di fianco al Naviglio Grande, per... vedere le limousine! Roba di lusso, ma non sono automobili... sono vacche! Le vacche limousine della Cascina Battivacco vengono dalla Francia, queste sono già di terza o quarta generazione, si può dire che siano autoctone. La cosa stupefacente è che siamo in un vero allevamento, in una vera azienda agricola assolutamente dentro Milano! La cascina risale al Medioevo e adesso è letteralmente circondata da palazzi, ma la città non è riuscita a soffocarla. Siamo nel Parco Agricolo sud di Milano, all'interno del consorzio DAM: il Distretto Agricolo Milanese, che vuole ri-ruralizzare Milano e farla diventare “città di campagna”. Un progetto ambizioso che cerca di riportare la città a conoscere le proprie radici, farle scoprire la sua anima agricola.