Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Economia Sport Motori Tech Magazine Moda Salute Itinerari

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Monte San Pietro

Terra di vino - il Pignoletto - e di viandanti 

Ultimo aggiornamento il 3 settembre 2018 alle 12:52

L'1 e il 2 settembre partecipate alla Sagra del vino dei Colli Bolognesi a Monte San Pietro: protagonista incontrastato è il Pignoletto D.O.C., con la possibilità di incontrare i produttori locali. Un'occasione per conoscere e degustare i vini abbinandoli ai prodotti tipici del territorio, come tigelle e crescentine! Quando siete da queste parti visitate anche la Badia del Lavinio, un'abbazia molto importante e antica collocata in una posizione strategica che ne ha fatto luogo di accoglienza per i viandanti fin dalla sua origine (fra il 1700 e il 1800). I viandanti percorrevano la Piccola Cassia, l'antica strada utilizzata già dai Romani per raggiungere la Pianura Padana centrale salendo da Pistoia verso Modena e Bologna. Il tracciato segnava il confine fra Emilia occidentale e Romagna, tra i territori estensi e quelli pontifici, attraversando tre valli: quella del Panaro, quella del Samoggia e quella del Reno. Un paesaggio ancora incontaminato tipico delle zone appenniniche tosco-emiliane. A proposito, sulle colline di San Chierlo, il regista e sceneggiatore bolognese Giorgio Diritti ha girato alcune scene del suo famoso film "L'Uomo che verrà!", ambientato durante la seconda guerra mondiale. Un film davvero evocativo, girato tutto in dialetto bolognese... con i sottotitoli in italiano!

Un ringraziamento all'Unione dei Comuni Reno Lavino Samoggia per il materiale video: Comune di Casalecchio di Reno, Comune di Monte San Pietro, Comune di Sasso Marconi e Comune di Valsamoggia, Comune di Zola Predosa.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.