{{IMG_SX}}Roma, 21 aprile 2008 - "Sembro un tipo estroverso e disinibito, lo so, ma è solo una maschera che indosso per difesa. In realtà non sono ancora riuscita a vincere la mia timidezza di fondo.
Per 5 anni ho studiato canto e ogni volta che dovevo esibirmi sul palco mi si seccava la gola. Il pubblico mi paralizza". Così racconta Laura Chiatti, la bella attrice 26enne a Cosmopolitan, il mensile Hearst Mondadori diretto da Anna Bogoni.

 

Perugina, proveniente da una famiglia normale, fidanzata con Francesco Arca, oggi Laura è una delle attrici più richieste sul panorama cinematografico italiano. Questa normalità l'ha aiutata o danneggiata? "Finora mi ha solo aiutata. Tornare a casa e frequentare gli amici e i posti di sempre mi ha permesso di tenere i piedi per terra".

 

E cosa pensa dei bambini e del matrimonio? "Ogni donna sogna il matrimonio, anche solo per l'abito bianco e la cerimonia! E io adoro i bambini quindi sì, spero di sposarmi presto, ma con il mio lavoro non è facile. A volte mi chiedo come si possa lasciare a casa un bambino piccolo mentre per mesi si è impegnate sul set. Vorrei avere con mio figlio un rapporto normale, come l'ho avuto io con mia mamma".

 

Mamma chioccia un domani, ma che donna è oggi? "Una geisha! Non fraintendermi" dice, "rispetto moltissimo l'indipendenza delle donne, ma sono convinta che all'interno della coppia si debbano rispettare i ruoli. Non mi piacciono le donne in carriera che non fanno nulla in casa. Io non mi sognerei mai di chiedere al mio uomo di sparecchiare, lavare i piatti o rifare il letto".

 

Innamoratissima del fidanzato, dice di lui: "Francesco è molto galante, mi manda mazzi di fiori anche se non ci sono ricorrenze particolari, sa dire le parole giuste al momento giusto, mi apre la porta, mi versa il vino, mi ha regalato un solitario dopo soli 3 mesi che stavamo insieme. Mi ha conquistata essendo se stesso". È gelosa? "Non riesco mai a vivere serenamente una relazione. Faccio scene pazzesche, strillo, ti caccio fuori di casa per poi richiamarti subito. Sono fatta così non riesco a controllarmi. Figurati che a Francesco ho rimproverato una sciocchezza successa tre anni prima che ci conoscessimo".

 

Quanto conta il sesso per Laura in un rapporto di coppia? "Direi il 90 per cento" afferma, "è la cosa che più ti unisce al tuo compagno. Se c'è incompatibilità di carattere puoi lavorarci sopra ma se a letto non funziona...Mentre quando l'eros va alla grande, con calma riesci a superare qualsiasi difficoltà".

 

Sempre con tacchi da 12 cm, la bella attrice dice: "Per me i tacchi sono come la coperta di Linus. Mi regalano quei centimetri in più che mi fanno sentire subito più sicura di me. Non scendo mai dai trampoli, nemmeno per andare al supermercato, anche se a volte un bel paio di sneakers...".

 

Lo shopping la appassiona e afferma: "Un'occhiata allo stilista la do sempre, ma esco di casa anche senza una borsa firmata. A Natale ho chiesto a mia sorella di donarmene una fatta a mano da un suo amico artigiano. Mi piace avere qualcosa solo di mio. Adoro girare per mercatini alla ricerca di pezzi particolari o vintage". Laura confida a Cosmopolitan di aver speso una volta 5 mila euro in un giorno...
"Ma in genere sto attenta" confida "anche perché devo rendere conto a mia mamma, che mi gestisce il conto".