7 feb 2022

PADIGLIONE ITALIA, LA SALUTE NELLA TRINCEA DEI RISCHI CYBER

LA PANDEMIA ha messo in evidenza molteplici criticità a livello sociale, sanitario e infrastrutturale. Elementi che sono stati il fulcro della riflessione al Padiglione tricolore di Expo 2020 nei giorni scorsi in occasione dell’evento internazionale ’Artificial Intelligence & Cybersecurity for human health’ organizzato da Italia, Israele ed Emirati Arabi Uniti. Un momento di confronto importante a livello transanazionale come ha ribadito Paolo Glisenti (nella foto a destra) commissario generale per l’Italia all’Expo, aprendo la giornata dedicata alla cybersicurezza nel campo della salute. "La sinergia tra intelligenza artificiale e sanità – ha continuato Glisenti – è un tema fondamentale oggi e deve essere affrontato in un contesto transnazionale. Per la prima volta, Italia, Israele ed Emirati mirano a discutere la loro visione sottolineando il potenziale impatto, le implicazioni sociali e le sfide future". L’evento internazionale Dubai ha anche come obiettivo quello di "lanciare – ha continuato il commissario italiano – una piattaforma globale di cooperazione tra agenzie governative, centri di ricerca, università e il mondo imprenditoriale, con l’obiettivo di trovare comuni soluzioni per lo sviluppo e l’uso centrato sull’uomo dell’intelligenza artificiale e cybersicurezza". "Questo appuntamento – ha affermato Glisenti – sarà una pietra miliare nella diplomazia scientifica per molti anni a venire. Il contesto geopolitico nato dagli ’Accordi di Abramo’ tra Israele ed Emirati delinea un ambiente estremamente interessante per collaborazione e relazioni in termini di diplomazia, scienza ed economia". All’evento hanno preso parte esponenti delle istituzioni ed esperti italiani, israeliani ed emiratini, in un forum in cui "parliamo – ha sottolineato il commissario Glisenti – di come stiamo ridefinendo i nostri sistemi sanitari nazionali attraverso nuovi sistemi tecnologici con l’obiettivo di una forte collaborazione e scambio di esperienze. Ciò richiederà di ripensare e rimodellare la cooperazione internazionale, collaborazione scientifica, partnership pubblico-private". a Paolo Glisenti ha fatto eco nel suo intervento ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?