WELLBEING, ovvero, alla lettera, benessere. Stare bene. A detta di tanti – e soprattutto di chi arriva a visitarla e magari la ‘scopre’ per la prima volta – l’Emilia Romagna è una terra dove si sta bene. In tutti i sensi. Se amate l’arte o la musica, o se apprezzate una cucina ricca e goduriosa accompagnata a vini d’eccellenza, se cercate luoghi magici per rinfrancare il fisico e lo spirito, o se volete invece portare a mille l’adrenalina nelle vostre passioni, l’Emilia Romagna ha tutto questo. All’Expo Dubai l’intera regione offre le perle della sua ricerca, della sua creatività e del suo ingegno produttivo, e porta anche questo concetto di ‘wellness’ a tutto tondo: benessere del corpo ma anche della mente. La stessa filosofia che anima anche la...

WELLBEING, ovvero, alla lettera, benessere. Stare bene. A detta di tanti – e soprattutto di chi arriva a visitarla e magari la ‘scopre’ per la prima volta – l’Emilia Romagna è una terra dove si sta bene. In tutti i sensi. Se amate l’arte o la musica, o se apprezzate una cucina ricca e goduriosa accompagnata a vini d’eccellenza, se cercate luoghi magici per rinfrancare il fisico e lo spirito, o se volete invece portare a mille l’adrenalina nelle vostre passioni, l’Emilia Romagna ha tutto questo.

All’Expo Dubai l’intera regione offre le perle della sua ricerca, della sua creatività e del suo ingegno produttivo, e porta anche questo concetto di ‘wellness’ a tutto tondo: benessere del corpo ma anche della mente. La stessa filosofia che anima anche la ‘wellness valley’, il primo distretto internazionale per competenze sul benessere e la qualità della vita: nata una ventina d’anni fa da un’idea di Nerio Alessandri, fondatore e presidente della Technogym, azienda cesenate punto di riferimento per le attrezzature per lo sport e il tempo libero, ha messo a sistema le eccellenze del territorio romagnolo in diversi campi, dal turismo al salute, dallo sport all’enogastronomia. Perché stare bene è un’arte.

Stesa fra la pianura e i monti, l’Emilia Romagna è terra di paesaggi indimenticabili: a nord la corona il Po, una lunga linea orizzontale che si tuffa nell’Adriatico, in quel delta affascinante e ammaliante che Gabriele Salvatores ha voluto ritrarre nel suo racconto visivo al Padiglione Italia dell’Expo Dubai, a sud i monti dell’Appennino, l’orgoglioso Cimone e le foreste Casentinesi che proprio in questo periodo si tingono della meraviglia del foliage autunnale, e al centro la via Emilia, lungo la quale si incastonano preziose città d’arte e di cultura, custodi di storie e di bellezza, i mosaici bizantini di Ravenna, i meravigliosi portici di Bologna, i marmi candidi del Duomo di Modena, tutti gioielli che l’Unesco ha inserito fra i patrimoni dell’Umanità. In questa terra brillano le luci di teatri e palcoscenici e la musica è regina: qui sono nati Giuseppe Verdi, l’arcitaliano, e Arturo Toscanini, qui sono sbocciati i talenti di voci straordinarie, conosciute e amate in tutto il mondo, come Luciano Pavarotti e Mirella Freni, qui è fiorito il talento di tanti cantanti divenuti iconici, Vasco Rossi e Laura Pausini, Zucchero e Ligabue, Gianni Morandi, Lucio Dalla, Nek. Nella pianura si accendono anche le emozioni della Motor Valley che si estende a una serie di musei e collezioni private dove è possibile ripercorrere storie a due e quattro ruote, storie che vanno veloci come la genialità di imprenditori ‘mitici’, Ferrari, Lamborghini, Pagani... Poi ci si siede a tavola e si gustano meraviglie nel piatto e nel bicchiere (sono ben 44 i prodotti Dop e Igp di questa terra, e 50 i vini Doc e Docg).

Il benessere del corpo e della mente ci conduce nella quiete benefica di 22 centri termali attrezzati, con grandi parchi e fonti dalle riconosciute proprietà curative. E naturalmente ci ricorda l’importanza di fare sport e tenersi in forma: in inverno l’Appennino offre più di trenta chilometri di piste, una delizia per gli appassionati di sci di fondo o snowboard, itinerari con ciaspole e sleddog, e in estate percorsi per trekking e mountain bike. L’Emilia Romagna è la prima regione in Italia per diffusione di piste ciclabili e, per chi ha ‘gambe’, chilometri e chilometri chilometri di percorsi stradali e percorsi sterrati. Fino ad arrivare al mare, dove trascorrere giorni felici sui 110 chilometri di spiagge dorate della Riviera romagnola, con oltre tremila alberghi e 1400 stabilimenti balneari, e 15 parchi divertimento, la più alta concentrazione d’Italia. Tutte queste sono declinazioni del ‘wellness’, dello stare bene: ognuno di noi, di sicuro, in Emilia Romagna può trovare la sua.