Una fontana di lava del Cumbre Vieja (Ansa)
Una fontana di lava del Cumbre Vieja (Ansa)

Madrid, 27 ottobre 2021 - Una fontana di lava espulsa dal Cumbre Vieja ha raggiunto i 600 metri di altezza. Dopo oltre un mese di attività eruttiva il vulcano sull'isola di La Palma, Canarie, non accenna a fermarsi, anzi è stata particolarmente intensa nelle ultime ore con getti di vapore, cenere, e ingenti flussi di lava che scorrono lungo le colate già esistenti. 

L'impressionate getto incandescente è stato filmato dall'Istituto di Vulcanologia dell'arcipelago (Involcan) ieri, e viene riproposto sui social. Il vulcano alterna momenti di maggior attività esplosiva ad altri più tranquilli, ma non sembra esaurirsi. 

Nel corso dell'eruzione la lava espulsa dal vulcano ha già sepolto tra gli 845 e gli 886 ettari di terreno, e distrutto più di duemila case sull'isola. 

Ma ciò che preoccupa veramente gli abitanti di La Palma è l'attività sismica correlata all'eruzione, infattti nelle ultime ore sono state registrate almeno 80 scosse, di cui quattro di magnitudo superiore a 4.0, con la più forte di 4.9, tutte a profondità 33 chilometri.