Covid, la Ue chiarisce: "Nessun obbligo vaccinale per chi viaggia" (ImagoE)
Covid, la Ue chiarisce: "Nessun obbligo vaccinale per chi viaggia" (ImagoE)

Roma, 23 febbraio 2021 - Nessun obbligo di vaccino anti Covid per chi viaggia. Lo ha annunciato il commissario europeo alla Giustizia, Didier Reynders, a margine del Consiglio Affari generali. "Sarà possibile anche per le persone non vaccinate continuare a viaggiare sottoponendosi a test e quarantena" ha detto Reynders.

Vaccino Covid AstraZeneca fino a 65 anni

Sul cosiddetto certificato vaccinale, il commissario Ue ha confermato la scelta di "un approccio digitale europeo. E' molto importante lavorare tutti assieme allo stesso tipo di certificato digitale per uso medico e poi vedremo nei prossimi mesi se ci sarà la possibilità di usare tale certificato per alcune agevolazioni sui viaggi".

Controlli alle frontiere

Il commissario Reynders ha parlato anche del tema dei controlli alle frontiere, richiamando gli Stati membri a tornare ad un approccio coordinato sulla libertà di movimento delle persone e delle merci. "Chiediamo di tornare ad un'applicazione corretta delle raccomandazioni adottate dal Consiglio Ue - ha detto Reynders -. Abbiamo inviato una lettera a sei Stati membri sul divieto di ingresso e uscita dal Paese, perché sono andati troppo oltre". Gli Stati possono "scoraggiare i viaggi ma non "vietarli".

I sei Paesi interessati sono: Germania, Belgio, Danimarca, Finlandia, Ungheria e Svezia. Lo ha reso noto un portavoce della Commissione europea. Ora gli Stati hanno dieci giorni per replicare. "Abbiamo chiesto ai sei Paesi di pensare a un approccio alternativo al blocco dei camion al confine. Vogliamo una libera circolazione delle merci nel nostro mercato interno" ha aggiunto il commissario Ue