Londra, 1 marzo 2021 - Il sistema inglese anti-Covid - iniettare una sola dose di vaccino - sta dando i suoi risultati: in Gran Bretagna si registra un calo dell'80% dei ricoveri in ospedale per Coronavirus fra le persone a cui è stata somministrata una sola dose di vaccino.
Il risultato di calcola su una platea di circa 20 milioni di persone vaccinate, secondo cifre oggi rese note a Downing Street da Matt Hancock, ministro della Sanità di Boris Johnson. Hanckock non nasconde il suo entusiasmo: ha parlato di dati "eccitanti" e di sviluppi "seriamente incoraggianti" che mostrano "il potere della scienza". Al contempo ha ribadito che sarebbe prematuro abbassare le cautele del lockdown e ha notato che il calo di contagi prosegue, ma ha rallentato negli ultimi giorni in alcune zone del Regno.

Il bollettino Covid Italia del 2 marzo

IL CASO / Una fake news sulla fertilità spaventa le trentenni inglesi 

Il "Green pass"? Esiste già

Mentre la Commissione europea pensa a un Green pass per i vaccinati, nel Regno Unito in pratica esiste già: lo ha sottolineato Hancock, spiegando che per attraversare molti confini serve la certificazione d'un tampone negativo. Invece sull'ipotesi di un passaporto vaccinale, il governo di Boris Johnson "sta lavorando" per eventualmente coordinarsi "con i partner internazionali", Ue inclusa. "L'Unione Europea è parte di queste discussioni come diversi altri Paesi del mondo", ha proseguito attribuendo a Bruxelles la proposta di "inserire in un'unica certificazione (futura) sia se si abbia ricevuto la vaccinazione sia se si abbia un test negativo nel caso in cui non si sia potuti ancora vaccinare, cosa che mi sembra ovviamente molto importante". 
"C'è quindi di che discutere, con l'Ue come con altri, ciò che conta è coordinarsi sulle regole per i viaggi internazionali", ha concluso il ministro Tory. 

Gb: il 94% accetta di vaccinarsi

La popolazione risponde bene alla vaccinazione di massa: il 94% delle persone contattare ha accettato ad oggi di vaccinarsi. Il ministro Hancock, elogiando questo tasso di fiducia come "un risultato magnifico" per l'isola, fra i più alti al mondo e illustrando indicazione aggiornate che confermano il crescente impatto dei vaccini sulla riduzione della mortalità causata dalla pandemia. Il tutto sullo sfondo di dati giornalieri che confermano il calo della curva dell'infezione e dei ricoveri nel Regno e il ritorno sotto controllo della diffusione dell'aggressiva 'variante inglese' dopo circa due mesi dall'introduzione del terzo lockdown nazionale: con meno di 5500 nuovi contagi registrati nelle 24 ore (su 526.000 tamponi) e 104 morti, i numeri più bassi da mesi, con un totale di vaccinazioni salite ora a circa 21 milioni fra prime dosi somministrate e richiami.

Variante brasiliana: test a tappeto in Gb

Dopo l'individuazione di sei casi di variante brasiliana del Covid nel Regno Unito, le autorità hanno ordinato "per precauzione" test a tappeto nel South Gloucestershire, in Inghilterra. Matt Hancock ha inoltre esortato la popolazione a "rimanere vigile". Dei sei casi positivi, "tre in Scozia, tre in Inghilterra", "uno non ha completato i dati personali per essere contattato", ha sottolineato il ministro, che già in mattinata aveva esortato chi avesse fatto il tampone tra il 12 e il 13 febbraio, senza aver ricevuto i risultati, ad avvertire le autorità.