Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
31 mag 2022

La bandiera di Taiwan sulla tuta di Maverick. Tensione tra Usa e Cina per il film Top Gun

Rapporti sempre più tesi tra Washington e Pechino, tra le cause anche il film di Tom Cruise. Ieri 30 aerei cinesi hanno sorvolato la zona di difesa dell'isola

31 mag 2022
Una foto di scena tratta dal film 'Top Gun: Maverick' di Joseph Kosinski, sequel dello storico Top Gun del 1986 campione di incassi. Ancora una volta protagonista � l'inossidabile Tom Cruise nel ruolo di Pete 'Maverick' Mitchell, Roma, 14 Maggio 2022. ANSA/WEB
Tom Cruise in 'Top Gun: Maverick' (Ansa)
Una foto di scena tratta dal film 'Top Gun: Maverick' di Joseph Kosinski, sequel dello storico Top Gun del 1986 campione di incassi. Ancora una volta protagonista � l'inossidabile Tom Cruise nel ruolo di Pete 'Maverick' Mitchell, Roma, 14 Maggio 2022. ANSA/WEB
Tom Cruise in 'Top Gun: Maverick' (Ansa)

Washington, 31 maggio 2022 - Tensione tra Usa e Cina per la bandiera di Taiwan sulla tuta di 'Top Gun: Maverick', così Hollywood ha messo da parte le attenzioni alla censura cinese e ha fatto infuriare Pechino. E chissà se l'incursione di 30 aerei cinesi di ieri, di cui 20 caccia, la più grande quest'anno nella zona di difesa aerea di Taiwan, non sia stata una dimostrazione di forza davanti all'ennesima intrusione degli Stati Uniti, questa volta attraverso il personaggio interpretato sempre da Tom Cruise nel remake che sta facendo il pieno di incassi nel mondo (In Cina non è stato distribuito). Uno sfoggio di muscoli che inoltre è avvenuto durante la visita a Taipei della senatrice statunitense Tammy Duckworth, che ha assicurato l'impegno Usa a rafforzare le difese dell'isola contro la minaccia di un attacco da Pechino.

Tom Cruise in Top Gun: Maverick. Le bandiere Giapponese e di Taiwan in bella vista
Tom Cruise in Top Gun: Maverick. Le bandiere Giapponese e di Taiwan in bella vista

La protesta di Pechino è giunta solo di recente semplicemente perché prima dell'uscita del film i trailer non mostravano la bandiera contestata sulla tuta di Cruise. Nei primi trailer che annunciavano il film nel 2019 sulla giacca di pelle di Cruise non c'erano le bandiere di Giappone e Taiwan, ma negli ultimi e nel film eccole ben in vista. Quindi per la crescente tensione tra Cina e Usa, forse la produzione si sarebbe convinta ad osare di più per incontrare i favori del pubblico 'alleato', e anche per seguire la linea politica dell'amministrazione Biden, poco incline a piegare la testa alle richieste di Pechino e Mosca. 

Secondo i media locali di Taipei la pellicola sull'isola sta riscuotendo un grande successo, e gli applausi scroscianti quando viene inquadrata la bandiera di Taiwan fanno ulteriormente infuriare la Cina. 

Ieri l'incursione con i caccia nella zona di identificazione della difesa aerea "Adiz" dell'isola, ha subito messo in funzione la difesa taiwanese, che ha fatto decollare i propri aerei e schierato sistemi missilistici di difesa aerea: basta una scintilla. La tensione è altissima e la visita della senatrice ha peggiorato le cose: la Cina ha nuovamente ammonito gli Stati Uniti sulla questione di Taiwan e sulle relazioni bilaterali tra le due grandi economie mondiali. Mentre Washington già la scorsa settimana aveva accusato Pechino di un'escalation di provocazioni su Taiwan, con il segretario di Stato americano Antony Blinken che ha indicato nelle incursioni aeree un esempio di "crescente retorica e attività". 

Il ministro degli Esteri cinese, Wang Yi, in occasione di un seminario sul 99enne Henry Kissinger, ex segretario di Stato Usa e architetto delle relazioni con la Cina, aveva ammonito: "L'attuale atmosfera delle relazioni Cina-Usa è molto anormale, è l'estrema ansia da parte degli Stati Uniti è del tutto superflua", aggiungendo: "Se gli Stati Uniti definiranno ciecamente le relazioni sino-statunitensi con la competizione tra grandi potenze spingeranno la Cina e gli Usa allo scontro e al conflitto". Secondo Pechino è Washington a muoversi con una mentalità da "Guerra fredda", riferendosi alla scintilla accesa da Biden a Tokyo la settimana scorsa, quando asserì senza mezzi termini che gli Usa sono pronti a intervenire per difendere Taiwan in caso di attacco dalla Cina.
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?