Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Economia Sport Motori Tech Magazine Salute

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Uragano Usa. "Florence sarà devastante". La grande fuga

Dichiarato lo stato di emergenza in Maryland, North Carolina, South Carolina, Virginia e Washington. A rischio anche la Georgia. I grafici, le tabelle del Noaa e le immagini satellitari

Arriva l'uragano Florence, le cose da sapere sulle maxi tempeste

Ultimo aggiornamento il 12 settembre 2018 alle 18:37
Uragano Florence, in mezzo all'Atlantico, si avvicina agli Usa (foto Ansa, Noaa)

Washington, 12 settembre 2018 - L'uragano Florence si avvicina agli Stati Uniti. E cresce la paura. Autostrade intasate per la grande fuga dalla zone costiere in North e South Carolina, mentre si avvicina il 'mostro', categoria 4, accompagnato da venti a oltre 200 chilometri l'ora. Florence sarà solo la prima di una serie di tempeste: altre due si sono già formate sull'Atlantico. Il Servizio meteorologico nazionale (Nws) americano afferma che oltre 5,4 milioni di persone vivono in aree attualmente sotto allerta o sorveglianza uragani e altre 4 milioni sono sotto sorveglianza tempesta tropicale.

SCHEDA Arriva l'uragano Florence, le cose da sapere sulle maxi tempeste

VIDEO Un aereo in mezzo all'uragano Florence, il video in time-lapse

Il governatore delle North Carolina Roy Cooper ha ammonito che restare sarebbe un grande errore e che "questo è un uragano storico, di quelli che forse vedrai una volta sola nella vita". Sino a 1,7 milioni di persone in North Carolina, South Carolina e Virginia hanno ricevuto ordine di evacuazione, coatta o volontaria.

Lo stato d'emergenza è stato dichiarato in Maryland, North Carolina, South Carolina, Virginia e Washington, temendo in particolare piogge torrenziale e diffuse inondazioni. L'uragano però "potrebbe virare a sud e colpire anche alla Georgia", avverte con un tweet il presidente Trump. La Fema, ovvero la protezione civile Usa ha già distribuito 8 milioni di pacchi di viveri e acqua.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.