Uragano Florence nelle immagini satellitari del NOAA (Ansa)
Uragano Florence nelle immagini satellitari del NOAA (Ansa)

New York, 10 settembre 2018 - Cresce la paura nella East Cost degli Stati Uniti per l'arrivo dell'uragano Florence, che ha raggiunto in pochissimo tempo la categoria 4 della Scala Saffir-Simpson, il secondo livello più alto per danni e devastazioni. Nella costa orientale degli Usa sono attesi disastrosi venti che potrebbero arrivare a una velocità di 250 km/h e che potrebbero spazzare via tetti e muri delle case, alberi, insegne e cartelli stradali causando gravi danni agli edifici. Non solo, gigantesche onde da circa 6 metri potrebbero abbattersi sulle zone costiere e provocare devastanti inondazioni.

Secondo il National Hurricane Center l'occhio dell'uragano dovrebbe spostarsi tra le Bermuda e le Bahamas nei prossimi giorni, in particolare martedì e mercoledì, per poi arrivare giovedì sulla costa sud-orientale degli Usa. North Carolina, South Carolina e Virginia hanno già dichiarato lo stato di emergenza e le autorità si sono dette "pronte per un disastro su larga scala". Alla popolazione è stato raccomandato di fare scorta di acqua e beni di prima necessità e di tenersi pronta anche all'evacuazione, già avvenuta nella contea di Dare e nell'Isola Hatteras, in North Carolina. 

Donald Trump su Twitter: "Ai fantastici cittadini di Nord e Sud Carolina e dell'intera Costa orientale: l'uragano Florence si preannuncia pericoloso. Per favore prendete tutte le precauzioni. Noi abbiamo cominciato la mobilitazione. Siamo con voi".