Wilmington (Nord Carolina), 14 settembre 2018 - Il conto alla rovescia in America è terminato: l'uragano Florence è arrivato e ha già provocato 5 vittime. I primi a perdere la vita sono stati una donna e il suo bambino, colpiti da un albero caduto sulla loro casa a Wilmington (il padre è rimasto ferito). Un'altra donna è morta per un infarto a Hampstead senza che i soccorritori riuscissero ad arrivare in tempo a causa delle macerie e di un albero caduto
sulla strada. Una quarta persona è deceduta mentre stava attaccando alla presa elettrica un generatore, infine un uomo di 77 anni è stato ritrovato morto nella sua abitazione a Kinston.

Oltre 2.100 i voli cancellati finora, mentre il North Carolina Emergency Management fa sapere che quasi 640mila persone sono rimaste senza elettricità.

 Aggiornamenti sull'uragano in Usa: Florence si sposta. "Incubo inondazioni devastanti"

L'ARRIVO - L'occhio del ciclone (il centro dell'uragano) ha toccato terra in Nord Carolina, vicino a Wrightsville Beach, alle 7.15 locali (le 13.15 italiane), come ha reso noto il direttore del centro nazionale uragani (Nhc) Ken Graham in una diretta live su Facebook. La tempesta aveva già colpito duramente le coste Usa con il cosiddetto 'eyewall', un anello di temporali dove avvengono i fenomeni più forti, che precede l'arrivo dell'occhio del ciclone. 

Il momento in cui l'uragano tocca terra nel video della Nasa

460MILA CASE AL BUIO - Nonostante Florence sia stato declassato a tempesta tropicale, l'allerta resta altissima. Anche perché, secondo gli esperti, il declassamento renderà più complessa la situazione in Nord e Sud Carolina, i due Stati dove l'uragano stazionerà per maggior tempo, carico delle sue violente piogge, e dove vivono circa 10 milioni di persone (di cui 2 milioni già evacuate). Resta "una tempesta molto pericolosa", assicurano i meteorologi. Florence avanza con venti superiori a 150 chilometri orari e migliaia di persone sono state costrette a trovare riparo nei rifugi. L'uragano ha causato anche un innalzamento del mare di circa 3 metri rispetto alla norma a Morehead City, North Carolina. A destare ulteriori preoccupazioni, il fatto che sulla traiettoria dell'uragano ci siano 6 centrali nucleari. Il National Hurricane Center continua a mettere in guardia da mareggiate, forti piogge e alluvioni. Nel frattempo, notizie allarmanti giungono dalle Filippine, colpito dal super tifone Mangkhut

"Porterà distruzione"

"Soltanto perché la velocità dei venti è diminuita, l'intensità di questa tempesta è scesa" ma "non abbassate la guardia", ha invitato il capo dell'Agenzia Federale per la gestione delle emergenze, Brock Long.  Potrebbero ancora esserci onde fino a 3,5 metri e Long ha invitato i residenti a prendere seriamente Florence, indipendentemente dalla categoria e non soltanto nelle zone costiere. "Questa tempestà porterà distruzione", ha ribadito il governatore della North Carolina Roy Cooper: "Saranno avvertiti effetti catastrofici".  

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Remember: don’t drive into flood waters or walk around in them! Be safe!

Un post condiviso da Persimmons Restaurant (@persimmonsrestaurant) in data:

SESSANTA IN SALVO DAL MOTEL - Oltre 60 persone sono state tratte in salvo da un motel investito dai venti e dalle piogge di Florence. In alcune zone potrà cadere fino a un metro d'acqua secondo le previsioni. Diversi fiumi secondari sono già straripati, l'acqua sta invadendo le strade in diverse cittadine della costa. 

FLORENCE SPAZIO_33602102_114826