Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
19 feb 2022

Ucraina news, al via test strategici russi. Kiev: "Secondo soldato ucciso nel Donbass"

Continua lo scambio di accuse tra separatisti filorussi e Kiev. I ribelli: "Mobilitazione generale". Zelensky: "Cosa aspettate a sanzionare Russia?". Biden: "Putin ha già deciso di invadere". Cina: "Le preoccupazioni di Mosca dovrebbero essere rispettate"

19 feb 2022

Roma, 19 febbraio 2022 - Resta alta la tensione in Ucraina e l'esercito di Kiev annuncia di un secondo soldato ucciso nel Donbass. Nel mente, sotto la supervisione del presidente Putin, sono cominciate le nuove esercitazioni delle sue forze "di deterrenza strategica" russa. Il leader russo, insieme al suo omologo bielorusso Alexander Lukashenko, sta osservando i lanci di missili balistici dal centro di controllo delle manovre. Come annunciato dal ministero della Difesa, si tratta di esercitazioni nucleari su larga scala per testare i suoi missili balistici e da crociera. Nelle esercitazioni sono coinvolte le forze aerospaziali, il distretto militare meridionale, le forze missilistiche strategiche, le flotte del Mar Nero e del Nord.

Approfondisci:

Un pezzo d'Ucraina è già in fiamme, esplosioni e accuse incrociate

Anche la Francia, dopo la Germania, invita tutti i suoi connazionali a lasciare l' Ucraina e chiede a coloro che si trovano nelle zone più esposte all'est del Paese ad allontanarsi "senza indugio". Lo ha reso noto il ministero degli Esteri in un aggiornamento dei consigli ai viaggiatori. L'invito è soprattutto rivolto a coloro che si trovano a Kharkiv, Lougansk e Donetsk.

Lo scontro russo-ucraino
Lo scontro russo-ucraino
Approfondisci:

Ucraina, Biden e leader Ue chiedono de-escalation: "Pronti a imporre costi massicci"

Filorussi: "Mobilitazione generale"

In questo quadro, il leader dei ribelli filorussi della repubblica separatista ucraina di Donetsk, nel Donbass, ha chiamato alla "mobilitazione generale". "Mi rivolgo ai miei concittadini che sono nella riserva perché si presentino ai rispettivi distretti militari. Oggi ho firmato un decreto per la mobilitazione generale", ha dichiarato in un messaggio video il leader dell'autoproclamata repubblica di Donetsk, Denis Pushilin. Per i filorussi la situazione è "critica". Il governatore della regione russa di Rostov, al confine con l'Ucraina, Valery Golubev, ha dichiarato lo "stato d'emergenza" per la crescente presenza di profughi fuoriusciti dalle confinanti autoproclamate repubbliche filorusse ucraine del Donbass.

Scambio di accuse Kiev-filorussi

E prosegue lo scambio di accuse tra separatisti filorussi e l'esercito di Kiev, i quali si accusano reciprocamente di attacchi lungo la linea di contatto nel Donbass. Stamani, secondo fonti citate dall'agenzia russa Interfax, una cannonata è esplosa in territorio russo a un chilometro dal confine con l'Ucraina nella regione di Rostov sul Don. "L'esplosione - scrive l'agenzia - è avvenuta a 300 metri da una casa nel villaggio di Mityakinskaya alle 04.00 ora di Mosca". (le 02.00 italiane). La granata di cannone non ha causato morti né feriti, ed è stata riferita alle forze di sicurezza dai residenti.

Dall'altro lato, Kiev fa sapere che un soldato dell'esercito ucraino è stato ucciso da un colpo d'artiglieria nell'est del Paese, durante uno scambio di fuoco con le milizie filorusse della autoproclamate repubbliche del Donbass. "In conseguenza dell'attacco, un soldato ucraino ha riportato ferite fatali da una scheggia", dice la nota. E nel pomeriggio l'esercito comunica di un secondo soldato ucraino ucciso. 

Zelensky: "Cosa aspettate a sanzionare Russia?"

"Che cosa state aspettando per le sanzioni (alla Russia, ndr)? Che bombardino il Parlamento?". Secondo il presidente ucraino Volodomyr Zelensky, intervenuto alla conferenza di Monaco, le sanzioni occidentali in questo caso devono essere si natura "preventiva". "L'Ucraina desidera la pace, l'Europa desidera la pace - ha aggiunto -. Il mondo dice di non volere alcuna guerra, mentre la Russia sostiene di non voler intervenire, qualcuno sta mentendo". Sono le due richieste del presidente ucraino: la Nato ci dia un calendario "chiaro e realizzabile un vista dell'adesione" di Kiev, ha detto il leader, che ha poi proposto un incontro al suo omologo, Vladimir Putin. "Non so quello che vuole il presidente russo, per questo gli propongo di incontrarci".

Biden

Il presidente degli Stati Uniti continua sulla linea diplomatica, ma si dice pronto a ogni evenienza. "Stiamo denunciando i piani russi. Non perché vogliamo un conflitto ma perché stiamo facendo tutto ciò che è in nostro potere per togliere ogni motivo che la Russia può addurre per giustificare l'invasione dell'Ucraina. Se la Russia persegue i suoi piani, sarà responsabile di una catastrofica e inutile guerra per scelta", ha twittato Joe Biden. "Sono convinto - ha ribadito - che Vladimir Putin ha preso la decisione di invadere".

G7

E, congiuntamente, anche i ministri del G7 chiedono a Putin il ritiro delle truppe. La "massiccia concentrazione non provocata e ingiustificata di truppe militari da parte della Russia, il più grande dispiegamento nel continente europeo dalla fine della Guerra Fredda, è una sfida alla sicurezza globale e all'ordine internazionale". Lo si legge nella nota congiunta dei ministri degli Esteri, che affermano di "rimanere gravemente preoccupati per il minaccioso dispiegamento dell'esercito russo tutt'intorno Ucraina, nella regione della Crimea annessa illegalmente e in Bielorussia".

Cina

Ma la Cina rilancia. "Noi siamo per la salvaguardia delle frontiere. La Cina è per la tutela della sovranità l'indipendenza di tutti i Paesi e l'Ucraina non fa eccezione", ha detto il ministro degli Esteri cinese Wang Yi, intervenendo alla conferenza di sicurezza di Monaco. Il capo della diplomazia di Pechino ha affermato che "anche le preoccupazioni della Russia dovrebbero essere rispettate". "Speriamo - ha aggiunto - che si possa arrivare a una soluzione che garantirebbe sicurezza e stabilità in Europa". 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?