Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
8 mar 2022

Ucraina, ecco la legione internazionale per difendere Kiev. Chi sono, da dove vengono

Si sono arruolati tra i 16 e i 20mila volontari da 52 paesi. Presenti anche un certo numero di mercenari. Anche la Russia mobilita volontari e i suoi mercenari della Wagner

8 mar 2022
alessandro farruggia
Esteri
I primi volontari della Legione Internazionale di Difesa Territoriale dell'Ucraina sono in posizione alla periferia di Kiev. 
ANSA/FORZE ARMATE UCRAINE
+++ ANSA PROVIDES ACCESS TO THIS HANDOUT PHOTO TO BE USED SOLELY TO ILLUSTRATE NEWS REPORTING OR COMMENTARY ON THE FACTS OR EVENTS DEPICTED IN THIS IMAGE; NO ARCHIVING; NO LICENSING +++
I primi volontari della Legione Internazionale di Difesa Territoriale dell'Ucraina (Ansa)
I primi volontari della Legione Internazionale di Difesa Territoriale dell'Ucraina sono in posizione alla periferia di Kiev. 
ANSA/FORZE ARMATE UCRAINE
+++ ANSA PROVIDES ACCESS TO THIS HANDOUT PHOTO TO BE USED SOLELY TO ILLUSTRATE NEWS REPORTING OR COMMENTARY ON THE FACTS OR EVENTS DEPICTED IN THIS IMAGE; NO ARCHIVING; NO LICENSING +++
I primi volontari della Legione Internazionale di Difesa Territoriale dell'Ucraina (Ansa)

Roma, 8 marzo 2022 - Ci sono e combattono. Pronti a morire. Vengono da almeno 52 Paesi i volontari della Legione internazionale di difesa territoriale, la forza multinazionale chiamata da Zelensky a difendere l’Ucraina. I numeri sono piccoli, sinora tra 16 e 20mila uomini a fronte dei 290mila soldati dell’esercito ucraino e i 140mila della Guardia nazionale, ma non irrilevanti perché molti di loro sono veterani. Quasi la metà sono ucraini emigrati all’estero (Usa, Canada, Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Gran Bretagna, Germania, Olanda, Israele ed anche Francia e Italia), ma ci sono pure molti non di etnia ucraina, come americani (1.500), britannici e poi polacchi, lituani, slovacchi, bielorussi, georgiani, albanesi, croati, ceceni, bosniaci, persino qualche messicano, sudcoreani, un centinaio di indiani, una settantina di giapponesi. Ucraina Russia: bombe nella notte su Kiev e Malyn Il reclutamento è fatto via ambasciate ucraine all’estero, è richiesta una esperienza nelle forze armate o nella polizia – in pratica, sapere usare armi – un passaporto, una dichiarazione di non avere precedenti penali significativi, un passaporto ed è fatta. Tra le ambasciate non c’è quella Ucraina in Italia (paese nel quale partecipare a conflitti all’estero è reato) ma c’è quella in Vaticano. Dato che non risultano preti cattolici combattenti o vogliosi di farlo, è, come dire, un lavoro di sponda per gli italiani che volessero violare le leggi del nostro paese e arruolarsi. È comunque possibile arruolarsi anche via mail.  La lettera della first lady ucraina: "Dalla Russia omicidio di massa" Una volta in Ucraina i volontari vengono formalmente arruolati, firmando, e la paga è quella prevista per un ufficiale ucraino in tempo di guerra: 3.400 dollari al mese. I volontari sono organizzati in plotoni di 20/30 uomini, il più possibile omogenei come preparazione militare, con almeno qualcuno che parli russo o ucraino, e inviati ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?