Buttata dall'amica giù dal ponte in Usa
Buttata dall'amica giù dal ponte in Usa

New York, 9 agosto 2018, - La sedicenne in costume ha paura di tuffarsi e un'amica del gruppo la spinge alle spalle giù dal ponte. Il video choc, realizzato da uno dei presenti, mostra tutta la sequenza. La rabbia della madre: "Mia figlia è viva per miracolo, quella ragazza deve consegnarsi alla polizia". Cinque costole rotte, una lesione polmonare, contusioni all'esofago, alla trachea e abrasioni su tutto il corpo: non è il bollettino di un match di boxe, ma il risultato del tuffo di oltre 18 metri non voluto della ragazzina americana.

"Non voglio buttarmi, no, no, no" dice Jordan Holgerson ai compagni ma loro la ignorano - come racconta il Daily Mail - in un normale pomeriggio a Moulton Falls sul fiume Lewis (Washington) che poteva trasformarsi in tragedia. Le amiche e gli amici fanno pressione, ma lei resiste: "No, non entrerò in acqua, è troppo alto qui". A questo punto lo scherzo di cattivo gusto. Un amico dice: "Pronta?" e da dietro le mani di una ragazza che spingono all'improvviso Jordan. "Così è f...a", dice qualcuno nel video e Jordan dal letto di ospedale ha rivelato che era la sua prima volta su quel ponte. "La mia amica ha chiesto scusa, ma non basta" ha detto la ragazzina.

VIDEO / ATTENZIONE: IMMAGINI FORTI

E la madre di Jordan, Genelle, attacca la ragazza che ha spinto la figlia: "E' maggiorenne e avrebbe dovuto capire che quel gesto era grave, è un miracolo se Jordan non è morta o non è rimasta paralizzata". L'ufficio dello sceriffo della contea di Clark sta indagando sull'accaduto e il capo dei vigili del fuoco ha confermato che gettarsi dal ponte è vietato.

LA MAPPA