Melania Trump e i suoi genitori, Viktor e Amalija Knavs (Ansa)
Melania Trump e i suoi genitori, Viktor e Amalija Knavs (Ansa)

Washington, 10 agosto 2018 - I genitori sloveni della first lady americana Melania Trump sono diventati cittadini americani con una cerimonia a New York, grazie a una prassi criticata dal presidente Usa, nonché loro genero: la cosiddetta politica della "migrazione a catena"

I suoceri di Trump - Viktor e Amalija Knavs - hanno prestato giuramento per la cittadinanza, come ha confermato il legale che li ha assistiti per la pratica di immigrazione, Michael Wildes. L'avvocato non ha dato dettagli sulla durata dell'iter per la naturalizzazione nè se la first lady abbia sponsorizzato la pratica. 

COSA DICE LA LEGGE - I coniugi Knavs, assicura l'avvocato, non ha ricevuto trattamenti preferenziali. Ma il New York Times sottolinea che hanno beneficiato proprio di quelle regole contro le quali il loro genero si è scagliato più volte. Si tratta della cosiddetta 'chain migration', l'immigrazione a catena, il termine dispregiativo col quale si indicano le attuali norme per i ricongiungimenti familiari. In base alle regole attuali - che Trump vorrebbe abolire - un immigrato che risiede legalmente negli Usa può sponsorizzare l'ingresso nel Paese di membri della sua famiglia e anche di altre persone con le quali non ha legami famigliari diretti. 

LE CRITICHE DEL TYCOON - Secondo Trump l'immigrazione a catena 'ruba' posti di lavoro agli americani e minaccia la sicurezza nazionale e andrebbe sostituito con un sistema basato sul merito che dia preferenza ai professionisti più colti di lingua inglese. Su Twitter, suo mezzo privilegiato di comunicazione, era arrivato a scrivere che "la migrazione a catena deve finire ora! Alcune persone entrano e portano con sé tutta la loro famiglia, che può essere veramente malvagia. Non è accettabile!".

NONNI KNAVS - Dallo scorso febbraio i Knavs erano residenti permanenti negli Usa. Il padre di Melania e la mamma Amalija sono entrambi in pensione, quindi trascorrono da tempo gran parte del loro tempo con la figlia e il nipote Barron di 12 anni. 

La coppia ha cresciuto Melania nella città industriale di Sevnica, quando la Slovenia era sotto il comunismo. Viktor, che ha 74 anni, era un venditore di auto e Amalja, che di anni ne ha 73, lavorava in una fabbrica di tessuti. La first lady, nata Melanija, ha poi cambiato il nome in Melania Knauss quando ha cominciato a lavorare come modella. Si è poi trasferita a New York nel 1996 e due anni dopo ha incontrato Donald Trump.

image