Parasite trionfa agli Oscar (Ansa)
Parasite trionfa agli Oscar (Ansa)

New York, 21 febbraio 2020 - Donald Trump torna ad attaccare Hollywood (non è la prima volta che succede) e deride 'Parasite', il film sudcoreano che ha vinto l'Oscar e attacca Brad Pitt definendolo "saputello". «Quanto ha fatto male l'Academy Awards quest'anno...», ha detto il presidente durante un comizio in Colorado. «Abbiamo avuto tanti problemi con la Corea del Sud per il commercio, e loro l'hanno premiata con il miglior film dell'anno.. È stato giusto? Non lo so..», ha aggiunto Trump: «È tempo di tornare ai classici dell'epoca d'oro di Hollywood. Possiamo tornare per favore a Via col Vento? Che diavolo! Era il miglior film straniero, ma che vuol dire il miglior film, non era mai successo... c'erano tanti grandi film».

Poi un affondo contro Brad Pitt che ha sostenuto l'impeachment: «È un saputello!». Nell'ultima cerimonia di premiazione, Pitt era salito sul palco con la statuetta in mano e prima dei ringraziamenti, aveva criticato l'assoluzione del presidente nel processo al Senato, lamentando la mancata testimonianza (bloccata) dell'ex consigliere per la sicurezza nazionale, John Bolton. E' subito arrivata, dura, la risposta di Neon, la casa di distribuzione della pellicola sudcoreana, la prima in lingua non inglese ad aver conquistato la prestigiosa statuetta come miglior film: "Comprensibile che non comprenda i sottotitoli del film, non sa leggere", ha twittato Neon.