Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Economia Sport Motori Tech Magazine Moda Salute Itinerari

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Trump vieta i cellulari alla Casa Bianca, teme fuga di notizie

D'ora in poi i componenti dello staff dovranno lasciare i telefoni fuori dalla  Situation Room, la stanza dei bottoni dove si prendono decisioni e si gestiscono le crisi 

Ultimo aggiornamento il 11 settembre 2018 alle 17:34
Il presidente degli Usa, Donald Trump

Washington, 11 settembre 2018 - Giro di vite sui cellulari alla Casa Bianca. I telefoni dei componenti dello staff di Donald Trump dovranno stare fuori dalla Situation Room, la stanza dei bottoni in cui si prendono decisioni operative in caso di crisi. Non potranno essere depositati, prima di entrare nella sala, neanche negli appositi armadietti, per timore che sia possibile registrare stralci di conversazioni top secret, ma dovranno essere lasciati negli uffici oppure in armadietti più lontani.

Le nuove contromisure, volute da Trump, sono state attivate a seguito delle rivelazioni fatte da Omarosa Manigault Newman, l'ex collaboratrice del presidente che aveva registrato segretamente le parole del capo di gabinetto John Kelly nella Situation Room, mentre le stava licenziando. Quello della fuga di notizie sta diventando un problema sempre più serio per il presidente americano.

Le tensioni con i collaboratori del tycoon si sono ulteriormente inasprite dopo le indiscrezioni raccolte e pubblicate su Fear, il libro-inchiesta di Bob Woodward in uscita oggi, e dopo l'editoriale anonimo pubblicato dal New York Times e attribuito a un alto funzionario della Casa Bianca. L'ulteriore stretta arriva dopo che Kelly ha vietato l'introduzione nell'Ala ovest della Casa Bianca di telefoni di gestori esterni, sono ammessi solo gli apparecchi mobili di servizio forniti dall'Amministrazione.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.