Donald Trump al vertice Nato insieme ad Angela Merkel
Donald Trump al vertice Nato insieme ad Angela Merkel

Bruxelles, 11 luglio, 2018 - “La Germania prende le sue decisioni in modo indipendente". La cancelliera tedesca Angela Merkel, al suo arrivo al vertice della Nato a Bruxelles, rispedisce al mittente, cioè al presidente degli Usa, Donald Trump, le accuse frontali al suo Paese, definito poche ore prima dal tycoon “prigioniero della Russia” per i suoi approvvigionamenti energetici e la dipendenza da Mosca per i gas naturali. "La Germania arricchisce la Russia", ha tuonato Trump dal vertice, al termine di una colazione di lavoro con il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg. "Berlino paga miliardi di dollari alla Russia per i suoi approvvigionamenti in energia e noi dobbiamo pagare per proteggerla dalla Russia. Come si spiega? Non è giusto", ha scandito, arrabbiato per il fatto che Berlino non ha aumentato le sue spese militari e di conseguenza, a suo avviso, non contribuirebbe sufficientemente agli sforzi militari della Nato”.

"E' molto triste che la Germania faccia un grande accordo su petrolio e gas con la Russia, quando noi dovremmo proteggerla contro questo Paese", ha insistito The Donald. "Proteggiamo la Germania, proteggiamo la Francia e tutti questi paesi dalla Russia e poi molti vanno e fanno accordi sui gasdotti". ha aggiunto. Trump ha ricordato che "l'ex cancelliere tedesco (Gherard Schreder) è capo della società del gasdotto che fornisce il gas" alla Germania. Secondo il presidente americano, "la Germania, alla fine, avrà quasi il 70 per cento del suo Paese controllato dalla Russia con il gas. E' appropriato?" ha chiesto. Trump, infine, ha detto che gli Usa non avrebbero "mai dovuto permettere che accadesse" e che "è una cosa molto negativa per la Nato".

"La Germania fa molto per la Nato. Siamo i secondi per fornitura di truppe, mettiamo la maggior parte delle nostre capacità militari al suo servizio" ha risposto Merkel alle accuse, senza citare direttamente Donald Trump. “Io stessa ho vissuto in una parte della Germania occupata dall'Unione Sovietica – ha proseguito la cancelliera -. Sono molto felice che oggi siamo uniti nella libertà in qualità di Repubblica federale di Germania. Noi di conseguenza possiamo prendere, per attuare le nostre politiche, decisioni indipendenti". 

Trump e Merkel hanno in agenda un incontro bilaterale nel pomeriggio, a margine del vertice, come ha annunciato Sarah Sanders, portavoce dell'esecutivo americano. Trump, sempre in giornata, incontrerà anche il presidente francese Emmanuel Macron.

Il segretario generale della Nato, Stoltenberg, ha commentato, durante il vertice, che il messaggio di Trump sulla necessità di aumentare la spesa per
la difesa in Europa "sta avendo un impatto".