Washington, 11 gennaio 2021 - Nuova richiesta di impeachment per il presidente statunitense Donald Trump. A presentarlo i democratici della Camera David Cicilline, Ted Lieu e Jamie Raskin nella seduta di oggi. L'accusa, questa volta, è "incitamento all'insurrezione" in relazione alla rivolta del 6 gennaio scorso sfociata nell'assalto a Capitol Hill. 

Il testo sottolinea le ripetute affermazioni dell'attuale inquilino della Casa Bianca sulla vittoria elettorale strappatagli a forza di presunti brogli e le sue pressioni sul segretario di Stato della Georgia perché "trovasse" i voti necessari a ribaltare a suo favore il risultato elettorale nello Stato. "In tutto questo, il presidente Trump ha messo in grave pericolo la sicurezza degli Stati Uniti e delle istituzioni del governo - si legge ancora nella risoluzione che chiede lo stato di accusa -,ha minacciato l'integrità del sistema democratico, interferito con il pacifico trasferimento di poteri e ha messo in pericolo una branca del governo di pari autorità. Ha quindi tradito il suo mandato di presidente a manifesto danno del popolo degli Stati Uniti". 

Il testo potrebbe essere sottoposto al voto dell'aula già mercoledì 13 gennaio, ha dichiarato alla Cnn il presidente della Commissione Regolamenti della Camera dei Rappresentanti, Jim McGovern. Sempre alla Cnn, Cicilline si è detto convinto ci saranno i numeri per far passare il nuovo impeachment contro Donald Trump, compresi "voti repubblicani". "Credo che sia urgente che il presidente venga rimosso immediatamente" perché "rappresenta un pericolo chiaro ed urgente", ha aggiunto.

Intanto, domani ci sarà il voto della risoluzione con cui i democratici chiedono al vice presidente Mike Pence di rimuovere Trump invocando il 25° emendamento. I repubblicani hanno già detto di essere contrari e si sono opposti al passaggio all'unanimità della risoluzione presentata dalla maggioranza democratica.

L'affondo di Biden

E contro The Donalds arrivano anche le parole di Joe Biden. "Donald Trump non dovrebbe essere in carica, punto", ha detto il presidente eletto in una conferenza stampa. Secondo quanto scrive il Guardian, Biden ha riferito di aver parlato con alcuni senatori a proposito dell'impeachment di Trump.

Assalto a Capitol Hill: agenti sotto inchiesta

Ma nei guia sono finiti anche gli agenti della poliza di Capitol Hill. Secondo quanto riferisce la Cnn, due sono stati sospesi per il loro ruolo nell'assalto dei manifestanti pro Trump: uno si è fatto scattare un selfie con un rivoltoso, un altro ha indossato un cappellino Maga (Make american great again) e ha aiutato i dimostranti a farsi largo nel Congresso. Inoltre, sempre secondo il network, 10-15 poliziotti sarebbero sotto inchiesta.