San Francisco, 10 gennaio 2018 - Nuovo schiaffo a Donald Trump sull'immigrazione. Un giudice di San Francisco ha bloccato temporaneamente la decisione del presidente americano di interrompere il programma che tutela i 'dreamer', gli 800.000 immigrati arrivati negli Usa da bambini con genitori clandestini. 

Il giudice distrettuale William Alsup ha infatti stabilito che l'interruzione del programma Daca (Deferred Action for Childhood Arrivals) è bloccata fino alla fine delle cause avviate: restano quindi in vigore le norme di Barack Obama che, da programma della Casa Bianca, dovrebbero chiudersi il prossimo 5 marzo. 

La decisione arriva mentre sono in corso le trattative per risolvere l'impasse sui 'dreamer'. Il primo incontro fra democratici e repubblicani si è tenuto nelle ultime ore e, secondo la Casa Bianca, è stato positivo. Il nodo da sciogliere è la volontà di Trump di legare il programma al muro con il Messico, al quale i democratici si oppongono.

"Il nostro Paese ha bisogno della sicurezza del muro alla frontiera meridionale e ciò deve essere parte di ogni approvazione del Daca", ha scritto Trump su Twitter.