Donald e Melania Trump: sulle frasi sessiste lei difende il marito (Ansa)
Donald e Melania Trump: sulle frasi sessiste lei difende il marito (Ansa)

Washington, 18 ottobre 2016 - Mentre secondo gli ultimi sondaggi galoppa il vantaggio di Hillary Clinton sul rivale repubblicano Donald Trump nella corsa alla Casa Bianca, la moglie del tycoon, Melania, fa di tutto per disinnescare lo scandalo delle frasi sessiste del marito. E intanto Nbc licenzia Billi Bush, nipote dell'ex presidente, comprimario nelle 'chiacchiere da spogliatoio' di Trump immortalate nel video del 2005.

L'ULTIMO DIBATTITO - Domani sera (le 3 di giovedì mattina in Italia) a Las Vegas, la città del gioco d'azzardo, terzo e ultimo dibattito tv tra i due contendenti, a meno di tre settimane dal voto dell'8 novembre. Donald Trump proverà a invertire la tendenza e a convincere gli elettori, dopo settimane di polemiche, accuse e consensi sempre più bassi nei sondaggi. Un dibattito che durerà 90 minuti (con sei segmenti da 15 minuti) e sarà moderato da Chris Wallace di Fox News.
Sconfitto nel primo faccia a faccia, è riuscito a restare a galla nel secondo, nel pieno delle polemiche sul video in cui pronunciava frasi sessiste. Non è crollato, ma Clinton è ora nettamente favorita in tutti i sondaggi. Le sue corde sono ormai note: l'esito del dibattito dipenderà probabilmente dagli eventuali errori di Hillary Clinton, che nelle ultime settimane è restata ai margini, osservando l'implosione della candidatura di Trump, puntando sull'aiuto del presidente Barack Obama e della first lady Michelle.  

LA DIFESA DI MELANIA - Melania Trump ha minimizzato in un'intervista alla Cnn le frasi volgari e sessiste pronunciate dal marito nel 2005 e pubblicate recentemente dal Washington Post, accusando invece la stampa americana di un'informazione di parte in vista del voto per le presidenziali. "Non è l'uomo che conosco - ha detto l'ex top model - Gli ho detto che il suo linguaggio non era adeguato, che non era accettabile parlare così (...), ma sono stati solo discussioni da ragazzi", ha spiegato, sostenendo di non avere mai sentito il marito parlare in maniera così volgare come nel video incriminato.
Melania Trump si è detta "sorpresa" della pubblicazione di questa registrazione. Ma "molte persone nel campo opposto vogliono abbassare il livello della campagna - ha avvertito - E perché questo video è stato rivelato proprio ora? Perché dopo tanti anni? Perché tre settimane prima delle elezioni?". E accusa: "Questi sono i media, questi sono i media liberali, e si può capire da come è venuto fuori che tutto è stato organizzato".  L'obiettivo, secondo Melania Trump, è "influenzare il voto del popolo americano. Tutto è stato organizzato per fargli del male, per colpire la sua candidatura". 

image

LICENZIATO BILLY BUSH - Il licenziamento di Billy Bush arriva dopo la sospensione decisa a poche ore dalla diffusione del video choc con le "chiacchiere da spogliatoio", così come le ha definita il tycoon. L'addio arriva in coincidenza di una serie di interviste di Melania Trump, secondo la quale proprio Bush avrebbe incitato Trump nei commenti. Secondo indiscrezioni Billy Bush e Nbc avrebbero raggiunto un accordo sulla buona uscita dell'intervistatore dei vip, che aveva firmato in agosto un contratto di tre anni da 3,5 milioni di dollari con la rete. 
L'esperienza del conduttore al Today show era iniziata in salita, con l'intervista al campione olimpico americano Ryan Lochte che parlava della sua 'rapina' durante le Olimpiadi. Un racconto poi rivelatosi falso e per il quale Bush si è confrontato in un accesso dibattito con gli altri conduttori dello show su quanto Lochte avesse veramente mentito

L'INTERVISTA SNAPCHAT - Hillary Clinton prenota un'intervista al programma di news di Snapchat 'Good Luck America', per catturare il pubblico giovane, mentre il suo rivale, Donald Trump preferisce declinato l'invito rivoltogli dallo stesso programma. Lo rende noto a ReCode, Peter Hamby, ex giornalista politico della Cnn, passato a dirigere le news di Snapchat, la app social preferita dagli under 35 dopo Facebook e la sua controllata Instagram. Due teenager americani su cinque usano quotidianamente Snapchat, che ad agosto ha rivelato di avere raggiunto i 150 milioni di utenti giornalieri, segnando cosi' il sorpasso su Twitter, che ne vanta meno di 140 milioni. Hamby intervistera' oggi Hillary Clinton, a cui chiedera' "com'era da giovane, quali erano le sue aspirazioni di carriera e come trascorreva il venerdi' e il sabato sera al college".